Xiaomi ha recentemente lanciato lo smartphone di punta Mi 11 come il primo dispositivo al mondo alimentato dall’ultimo chipset Qualcomm Snapdragon 888. Ora, la società pare che si stia preparando al lancio della variante Pro dello stesso. Ma cosa sappiamo di questo fantomatico flagship in arrivo?

Xiaomi Mi 11 Pro: innovazione nel segno della tradizione

Ora, è appena apparsa un’immagine della custodia protettiva del Mi 11 Pro; questa rivela il design della fotocamera posteriore dello smartphone. Dallo scatto trapelato possiamo osservare che la compagnia intende proseguire con lo stesso design visto sul Mi 11 vanilla.

Sulla back cover del telefono sembra essere presente una configurazione rettangolare composta da tre lenti; il suddetto modulo, stando a quanto si osserva, è posizionato nell’angolo in alto a sinistra con il sensore principale di grandi dimensioni avente un design circolare. Al contrario, troviamo una lente quadrata; questo ci suggerisce l’adozione, da parte di Xiaomi, dell’obiettivo periscopico.

Se bisogna credere alle fughe di notizie precedenti, il Xiaomi Mi 11 Pro arriverà con il sensore Samsung ISOCELL GN2 da 50 megapixel da 1 / 1,12 pollici, attualmente il più grande sensore imaging del settore.

Il telefono dovrebbe anche supportare lo zoom 120x. Grazie al sensore ISOCELL GN2, si ritiene che lo smartphone possa offrire prestazioni  fotografiche migliorate.

Si prevede invece, che questo sia dotato di un display curvo su tutti e quattro i lati, con risoluzione 2K (3200 x 1440 pixel) da 6,81 pollici. Non dovrebbe mancare il supporto per frequenza di aggiornamento di 120 Hz e quello per la frequenza di campionamento tattile di 480 Hz.

Sebbene la società non abbia ancora confermato la data di lancio di questo super terminale, i rapporti indicano che sarà ufficializzato alla fine di questo mese. In tal caso, ci aspettiamo che l’azienda sveli il giorno della presentazione nelle settimane a venire. Restate connessi.

Fonte:News MyDrivers