Se anche tu sei spesso vittima di servizi a pagamento indesiderati (VAS) che, molto spesso, vengono attivati senza il tuo consenso sul tuo numero di cellulare, sarai felice di sapere che c’è un nuovo strumento che consente non solo di disattivarli, ma anche di ottenere un rimborso. Non importa se il tuo gestore telefonico è Wind, Tre, Vodafone, TIM oppure un altro operatore virtuale: potrai comunque sfruttare, oltre al numero verde messo a disposizione da AGCOM, anche il nuovo servizio SMS.

Servizi a pagamento: disattivali con un SMS

Certo, fino a oggi c’era la possibilità di disattivare un (spesso costosissimo) servizio a pagamento che veniva attivato per “errore” sulla tua numerazione: bastava chiamare il numero unico di disattivazione (800.442299) e procedere seguendo le istruzioni. Adesso a disposizione degli utenti c’è un valido strumento in più, semplice e immediato che permette di disattivare i servizi a pagamento chiedendo contestualmente il rimborso di quanto prelevato dal proprio credito: è sufficiente inviare un SMS.

L’annuncio è stato fatto da AGCOM su Twitter, spiegando così la novità attiva soltanto da poche ore:

Dunque, inviando un messaggio con il testo “ANNULLA” al numero segnalato all’interno dell’SMS di conferma attivazione del servizio non richiesto, saremo in grado di disabilitarlo. Inoltre, agendo tempestivamente (ovvero entro 6 ore dall’attivazione del servizio), l’utente avrà diritto anche al rimborso completo della quota di abbonamento prelevata dalla sua utenza.

Naturalmente il numero verde unico di disattivazione continuerà a funzionare, garantendo la possibilità di difendersi dai servizi a pagamento non richiesti in qualsiasi momento: 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Tuttavia, l’utilizzo del servizio SMS potrebbe certamente rivelarsi più rapido ed efficace, soprattutto se siamo in un contesto in cui non è possibile effettuare una telefonata. Per raggiungere lo scopo, tuttavia, è fondamentale intervenire subito per bloccare delle attivazioni non richieste, dimostrare la propria buona fede ed ottenere il giusto risarcimento.