Wind Tre ha lanciato una nuova offerta dedicata ai clienti 3 che prevede l’erogazione di 60 Giga di traffico Internet ad un costo mensile di 6 euro. L’opzione non è attivabile da tutti i clienti, ma solo da alcuni utenti selezionati che riceveranno un SMS di avviso, oppure che potranno ritrovare la promo all’interno della sezione Offerte per te dell’applicazione MY3 o sull’Area Clienti 3.

La promozione comprende la navigazione internet sotto rete 3G, mentre per poter sfruttare la rete 4G sarà necessario attivare l’opzione al costo aggiuntivo di 1 euro, salvo altre promozioni.

L’offerta non è compatibile con alcune promozioni

L’offerta 60 Giga non è compatibile con alcune delle promozioni che potreste avere già attive sulla vostra SIM. In particolare: ALL-In Power, Free Power, 3 Fiber Unlimited, ALL-IN Explorer, Super Internet, Internet 10 GB Music, Super GPRS, Naviga 3, Naviga 3 Gratis, Gente di 3, Raddoppia la Ricarica New, Extra Time, Free Time, Casa 3, Mia & Tua, Voce & Video, Welcome to Italy, Pupillo, Naviga 3 Time Free. Qualora vi fosse una di queste promozioni attive sul vostro numero, dovreste disattivarle prima di procedere all’attivazione della 60 Giga.

Da ciò che riferiscono alcuni utenti si evince che, molto probabilmente, questa offerta viene attivata a chi abbia già in dote una tariffa ricaricabile associata alla propria SIM. Infatti, Wind Tre si riserverebbe il diritto di non rinnovare l’offerta qualora venisse disattivato il piano ricaricabile attivo al momento della sottoscrizione dell’offerta da 60 Giga.

Ad altri clienti, invece, l’offerta 60 Giga sarebbe stata proposta ad un canone mensile di 15 euro, mentre pare che ad altri utenti sia invece stata offerta l’attivazione dell’opzione 30 Giga a 1 euro al mese o 30 Giga a 2 euro al mese. Proposte che sicuramente potranno fare al caso di molti utenti, interessati ad ampliare la disponibilità di traffico dati senza dover spendere troppo e mantenendo la promo precedente, che magari risultava carente sotto il profilo della quantità di Giga a disposizione dell’utente.

Fonte: Mondomobileweb