La miglior qualità del Huawei MatePad Pro è nella sua discrezione. Attenzione alle apparenze, infatti: in questo device, Huawei ha innestato una tecnologia di altissima qualità, pur con le sembianze – quasi – di un piccolo e-reader. In questo MatePad Pro, infatti, sono presenti specifiche da top di gamma, ma a farsi notare in modo particolare sono leggerezza e dimensioni contenute: un piccolo giocattolino, che manovra un perfetto meccanismo ad incastro magnetico con la propria stessa cover, dalle grandi potenzialità.

Ecco perché il rischio è quello di farsi ingannare. Le dimensioni del display, infatti, sono quasi effettive: la cornice quasi scompare, permettendo così di inserire un display da 10,8 pollici (con definizione WQXGA 2560×1600 pixel) in dimensioni pari ad appena 246×159 millimetri. Il tutto è quindi ridotto all’osso (screen-to-body pari al 90%), con una scocca ultra-leggera in lega di magnesio e bordi arrotondati per un’estrema maneggevolezza in appena 460 grammi. Anche il pennino in dotazione è leggerissimo e questo gli consente un saldo aggancio – ancora una volta magnetico – sul bordo laterale del device.

Due i colori disponibili: Midnight Grey e Forest Green. Sebbene la nostra prova sia avvenuta con un device “midnight grey”, ammettiamo grande curiosità nei confronti di un “forest green” che si promette del tutto affascinante:

Il misterioso Midnight Grey, rivestito di un’elegante fibra di vetro con una superficie che risplende luminosa per accompagnare il tuo stile, e il solenne Forest Green avvolto in elegante ecopelle vegana, che comunica uno stile pacato.

Gli agganci magnetici hanno una loro funzione specifica, anch’essa propria del valore complessivo della proposta Huawei: fin dai primi minuti si ha la netta sensazione di essere a contatto con un prodotto realmente progettato in modo integrato, dove tastiera e pennino non sono da considerarsi accessori, ma elementi parte di un quadro a tutto tondo.

Performance e funzionalità

7150 mAh di batteria è quanto sufficiente per contemplare le attività di un dispositivo che vediamo molto bene per la mobilità, laddove leggerezza ed affidabilità rappresentano veri “plus” per un’esperienza d’uso eclettica. Un tablet per tutte le ore, insomma, che mette assieme il profilo di uno strumento valido per il business, così come un comparto audio ottimale anche per un’esperienza multimediale grazie alla dotazione Histen 6.0 3D di Harman Kardon.

Al cuore del sistema un motore di tutto rispetto come il nuovo HiSense Kirin 990 octa core da 2,86GHz.

Funziona in modo più intelligente grazie all’architettura NPU di proprietà di HUAWEI, che assegna in modo intelligente la potenza di elaborazione, elevando anche le prestazioni di Intelligenza Artificale (AI). Grazie all’architettura GPU Mali-G76 MC16, potenziata dalla tecnologia GPU-Turbo, offre una migliore visualizzazione di film e giochi.

Una scelta che sembra precisa, per dotare il dispositivo di quella fluidità necessaria per funzionalità come le seguenti:

le funzioni Multi Window e Multi-screen Collaboration permettono di lavorare, leggere un documento, rispondere a un messaggio e fruire di contenuti media, il tutto senza dover interrompere il lavoro, dando agli utenti la libertà di portare avanti fino ad otto applicazioni o processi aperti in contemporanea su un unico schermo, senza alcun impatto sulle prestazioni.

Il tablet è distribuito con EMUI 10.0.1 (su base Android 10.0). Come noto, non consente l’accesso a Google Play in virtù delle restrizioni imposte dal Governo USA nella collaborazione con il mondo Google, tuttavia può attingere da un App Gallery sempre più ricco di soluzioni: una limitazione che in futuro potrebbe eventualmente cadere e che ognuno deve pesare sulla base della disponibilità delle proprie app preferite. Interessante anche

Basta un piccolo gesto sul display del pennino M-Pencil per abilitare l’app “Nota rapida”: a questo punto la punta rigida del pennino può posarsi sul display e dare così il via ad appunti brevi e rapidi, che vengono registrati con buona precisione. La punta in plastica non restituisce una sensazione “soffice” come succede con altri tablet, ma al tempo stesso evidenzia un’ottima reattività del display al tocco: 4.096 livelli di sensibilità alla pressione restituiscono una sensazione particolarmente gradevole quando si ha fretta di registrare un appunto.

Buone anche le sensazioni restituite dalla Smart Magnetic Card, sebbene il posizionamento ed il dimensionamento di alcuni pulsanti costringa per qualche minuto a re-imparare alcune funzioni utili in fase di scrittura.

MatePad Pro è dunque un ottimo device, disponibile ad un prezzo che appare ben giustificato: è disponibile in Italia da pochi giorni nella configurazione 6GB+128GB con prezzo pari a WQXGA 549,9 euro. Si segnala inoltre come, per chi effettua l’ordine entro il 31 maggio, vi sia anche in regalo la M-Pencil e la Smart Magnetic Keybord (come precisato, strumenti di valore assoluto), ossia oltre 200 euro di controvalore in omaggio. Non si tratta del solito tablet da salotto, buono come “second screen” o per le videochiamate in famiglia: il MatePad Pro coltiva una ambizione maggiore, strizzando l’occhio alla produttività. Ed è nella misura di questa ambizione che occorre giudicarlo.

Scheda Tecnica