Manca meno di un mese all’ufficialità della nuova lineup di Samsung Galaxy S10. A questo punto, i leak che trapelano online sono sempre più dettagliati ed attendibili: dopo le foto di qualche giorno fa, ecco una nuova immagine ancora più chiara.

Galaxy S10+: il dettaglio dei fori

I nuovi smartphone del colosso sud coreano saranno i primi ad implementare un display forato di tipo OLED: per adesso, tutti i device di questo genere si limitano ai pannelli IPS, Samsung tiene stretta la sua tecnologia.

galaxy s10+

Galaxy S10 Lite (oppure E) e Galaxy S10 avranno un solo foro frontale per mostrare la camera anteriore implementata al di sotto, mentre Galaxy S10+ ne avrà molto probabilmente due. La nuova immagine trapelata online sembra confermare ulteriormente le ipotesi. I leak proviene sa Slashleaks e – come sempre – vi ricordiamo che potrebbe anche non essere affidabile.

Non solo, grazie all’elevata qualità è possibile eseguire un crop della parte che mostra proprio i buchi, così da eseminarne in dettaglio il posizionamento e la dimensione dei bordi dello schermo. Questi sembrano parecchio risicati, forse ancora di più di quanto ci saremmo aspettati, i fori per le camere anteriori occupano il loro spazio sulla parte alta (a destra), ma – considerando che sono due – non invadono eccessivamente il display, che vi ricodiamo non supporterà protezioni.

Certo, il gradimento estetico di questo genere di tecnologia è altamente soggettivo. Probabilmente è anche per questo che OPPO starebbe pensando ad una nuova interfaccia utente che permetterebbe di nascondere i buchi dei display integrandoli direttamente all’interno delle icone delle app.

Le due camere anteriori di Galaxy S10+ si affiancano alle tre posizionate sul posteriore, portando a cinque il totale di sensori con i quali sarà equipaggiato il top di gamma. Ormai manca poco, a breve tutti i dettagli di almeno tre dei quattro smartphone flagship del colosso sud coreano saranno noti. Per Galaxy S10+ in edizione 5G ci sarà invece da attendere qualche settimana o mese ancora.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Slashleaks