Android Q beta 3 è ora disponibile per 21 smartphone di 13 brand. Sul palco dell’evento Google I/O, Big G ha presentato le nuove funzionalità che arriveranno con l’ultima versione, la decima, del suo sistema operativo, Android 10 Q, che saranno finalizzate e rilasciate sui dispositivi Google Pixel a fine estate. Intanto l’azienda ha rilasciato la terza versione beta del software, rendendola disponibile per una serie di device, tra i quali sono ovviamente inclusi tutti i suoi Google Pixel.

Android Q beta 3: elenco smartphone

Ma entriamo nel dettaglio e riportiamo di seguito l’elenco completo dei telefoni sui quali è ora possibile testare Android Q beta 3 su: Asus Zenfone 5z, Essential Phone, Huawei Mate 20 Pro, LG G8 ThinQ, Nokia 8.1, OnePlus 6/6T, OnePlus 7 (appena sarà ufficiale), Oppo Reno, Realme 3 Pro, Sony Xperia XZ3, Tecno Spark 3 Pro, Vivo X27, Vvo NEX S, Vivo NEX A, Xiaomi Mi 9, Xiaomi Mi Mix 3 5G.A questi si aggiungono tutte le tre generazioni di device di Big G, compresi i Google Pixel 3a.

Una flotta di smartphone piuttosto numerosa: è il numero più grande di device mai coinvolti nel test di una versione beta di Android. Lo scorso anno, durante il Google I/O, erano stati coinvolti al programma beta P solo 8 dispositivi di 7 partner, insieme ai Google Pixel di prima e seconda generazione. Ora il numero di smartphone sui quali è possibile testare il sistema operativo viene quasi triplicato.

Android 10 Q beta 3: come partecipare

Per partecipare alla fase di test di Android 10 Q beta 3, se in possesso di una delle generazioni di Google Pixel, basta andare alla pagina dedicata al programma e iscrivere il  proprio dispositivo. In risposta si riceverà la build beta come aggiornamento over-the-air. Chi invece volesse eseguire il test su uno degli smartphone presenti nel precedente elenco bisogna installare manualmente la versione beta di Android Q, seguendo le istruzioni riportate sul sito Android Developer.

Commenti
Commenti
  1. Anche su NOKIA 8.1 si potr installare Android 10 Q beta 3.
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
Fonte: Developer Android