Nessun risultato. Prova con un altro termine.

Prodotti

Tutti

Notizie

Tutte

Android 13: Google mette un freno alle app pesanti in background

Android 13 introduce un nuovo sistema di notifica delle app in background che consumano troppa batteria: tutti i dettagli.

A seguito dell’arrivo della Developer Preview 2 di Android 13, iniziamo a scoprire alcune delle novità a cui sta lavorando il team di sviluppo di Google che potenzialmente troveranno posto all’interno della versione stabile di Android 13: tra queste scopriamo l’introduzione di una nuova notifica relativa alle app Android in background che consumano troppa batteria.

La gestione dei processi in background è terreno comune per tutte le aziende che operano nel settore mobile: alcune, tipo Apple, hanno una policy parecchio stringente e spesso molto criticata, mentre quasi tutti gli OEM Android abbracciano una strategia leggermente più permissiva.

Android 13: giro di vite per le app in background che consumano batteria

Per alcune applicazioni e processi è normale che operino costantemente in background – prendiamo ad esempio Google Assistant sempre pronto a captare un comando vocale anche a schermo bloccato -, mentre altre non si fanno scrupoli a consumare più batteria di quanto richiesta comportando il classico battery drain di cui spesso si sente parlare.

Android 13 introduce un sistema di notifiche che compare quando la tua applicazione consuma una importante quantità di batteria nell’arco di 24 ore. Questa nuova notifica appare per tutte le applicazioni installate su dispositivi muniti di Android 13, indipendentemente dal livello di SKD utilizzato”, si legge nel commento di Google evidentemente indirizzato agli sviluppatori. Sebbene la stragrande maggioranza degli smartphone Android odierni disponga ormai di una batteria da 4500 mAh o superiore, e molto spesso anche il supporto alla ricarica rapida, Google ha giustamente deciso di dare la possibilità agli utenti di conoscere rapidamente qual è l’applicazione colpevole di un calo di batteria inusuale.

Gli sviluppatori saranno quindi spinti a fare di meglio e ad ottimizzare al massimo le proprie applicazioni, soprattutto quelle che operano molto in background: il rischio è che gli utenti possano decidere di cancellarle proprio per via del nuovo sistema di notifiche in arrivo su Android 13.

Fonte: 9to5Google
Link copiato negli appunti

Notizie correlate

Pubblicato il 19 mar 2022
Link copiato negli appunti

I confronti HOT di Telefonino

Tutti