Spotify sbarca su Alexa anche in versione “Free”. Esatto: non serve più essere abbonati a Spotify per poterne avviare la riproduzione tramite i propri Amazon Echo, ma è sufficiente chiedere ad Alexa la musica di proprio gradimento e l’assistente vocale Amazon andrà a cercare all’interno del servizio a prescindere dall’esistenza di un account a pagamento.

Comodamente seduti sul proprio divano oppure mentre si cucina e ora anche in viaggio attraverso Echo Auto, i clienti potranno chiedere ad Alexa di accedere a milioni di brani intervallati dagli annunci di Spotify per rendere più piacevole ogni momento. Per ascoltare la propria musica basterà infatti chiedere, ad esempio, “Alexa, metti la playlist No Stress su Spotify“.

Chiunque abbia una playlist su Spotify potrà dunque ora richiederla su Alexa, arricchendo al contempo tanto l’offerta dell’assistente vocale quanto il proprio rapporto con Spotify.

La compresenza di Amazon Music non è un problema, insomma:

I clienti Amazon Prime possono infatti accedere a oltre 2 milioni di brani e fino a 40 ore di musica al mese, senza pubblicità e senza costi aggiuntivi grazie a Prime Music, ma possono anche vedere concerti e documentari a tema musicale inclusi nell’offerta di Prime Video come il doc-movie Coldplay A Head Full Of Dreams, i film concerto Jonas Brothers Chasing Happiness e La felicità continua, il documentario U2 – A Rock Crusade

Questa novità conferma una volta di più la centralità dell’esperienza musicale nell’offerta dell’ecosistema Alexa: gli Echo, tanto in casa quanto in auto, sono ormai diventati la nuova dimensione della filodiffusione in ambiente domestico e l’estensione del servizio a Spotify Free non fa altro che spalancare praterie di ascolto agli utenti trasformando in tutto e per tutto gli Echo in una radio personale, personalizzabile, interattiva ed a basso costo.