Come ogni anno Xiaomi ha presentato la serie T, una famiglia di prodotti che porta sostanziali miglioramenti rispetto ai precedenti modelli e si concentra sul comparto multimediale. I modelli 2021 si chiamano Xiaomi 11 e Xiaomi 11T Pro, il brand asiatico ha scelto di omettere l’appellativo “Mi” anche in Europa, adeguando la nomenclatura al mercato cinese.

Abbiamo avuto modo di testare in maniera approfondita Xiaomi 11T Pro, che rispetto alla variante standard sostituisce il processore Mediatek con il potente Qualcomm Snapdragon 888.

Design un po’ anonimo, ma ottima qualità costruttiva

In termini di design, Xiaomi 11T Pro non stupisce. Il retro appare piuttosto anonimo, con una finitura metallica specchiata che ricorda molto altri modelli del brand. Il frame laterale è in metallo, mentre il display frontale è protetto dal nuovo vetro Gorilla Glass Victus, che garantisce un’ottima resistenza a graffi e urti accedentali.

Il vetro posteriore trattiene molto le ditate, la finitura specchiata offre però un buon grip e anche senza cover lo smartphone non risulta particolarmente scivoloso.

Inutile nasconderlo, si tratta di un dispositivo piuttosto ingrombrante, i 204 grammi di peso e il display piatto da 6,67″ complicano l’utilizzo ad una mano. Il lettore di impronte digitali è installato sul tasto di accensione, una posizione facilmente accessibile dal pollice e che nell’utilizzo quotidiano contribuisce ad un’ottima esperienza d’uso.

Non è presente l’ingresso jack per le cuffie e il comparto audio è affidato a due potenti speaker harman/kardon, che funzionano in modalità stereo.

Peccato per l’assenza di una certificazione IP, lo smartphone non è ufficialmente impermeabile ma Xiaomi ci assicura una buona resistenza agli schizzi d’acqua.

xiaomi 11t Pro

Display: AMOLED a 120Hz

Tra i punti di forza di Xiaomi 11T Pro non si può non citare il display, un ampio pannello AMOLED in risoluzione FullHD+ con refresh rate a 120Hz e rapporto di forma 20:9. Non manca il supporto HDR10+ e il produttore dichiara una luminosità massima di ben 800 nit.

La riproduzione cromatica può essere tarata in base alle proprie preferenze, sia in termini di temperatura colore che di saturazione e vividezza delle immagini. A mio avviso anche l’impostazione Standard restituisce colori fin troppo saturi, mentre la modalità con colori meno vividi presenta tonalità eccessivamente desaturate, avrei preferito un’ulteriore via di mezzo che mi permettesse di tarare lo schermo secondo le mie esigenze.

In linea generale siamo di fronte ad un pannello di ottima qualità ed estremamente fluido grazie ai 120Hz. Non manca la possibilità di abbassare il refresh rate a 60Hz o di scegliere l’impostazione automatica, che aumenta e diminuisce la frequenza in base all’applicazione utilizzata.

xiaomi 11t Pro

Specifiche e Prestazioni da vero Top di Gamma

È giunto il momento di parlare di prestazioni, partendo proprio dalla scheda tecnica del nuovo Xiaomi 11T Pro.

Il SoC Snapdragon 888 è l’ultimo chip top di gamma prodotto da Qualcomm, consente di effettuare qualsiasi operazione nella massima fluidità e reattività. Anche con tante applicazioni aperte in background, file pesanti e giochi esigenti, il chip non commette alcun passo falso, garantendo le massime prestazioni in ogni occasione. Al potente SoC si affiancano 8GB di memoria RAM LPDDR5 e 128 o 256GB di spazio di archiviazione su memorie UFS 3.1.

L’ultimo ritrovato tecnologico di Qualcomm porta con sé anche il modem X60, che garantisce il supporto alle reti 5G di ultima generazione su entrambe le SIM. Non manca l’NFC, il Wi-Fi 6 e il Bluetooth in versione 5.2, che consente di collegare e gestire due dispositivi audio contemporaneamente.

Insomma, anche per questo modello Xiaomi ha scelto la miglior componentistica hardware sul mercato, realizzando un 11T Pro con prestazioni da primo della classe.

La solita MIUI: Personalizzabile in lungo e in largo

Quando si parla di Xiaomi, la MIUI è sempre il principale argomento di discussione, c’è chi la ama e chi la odia, questione di gusti. Io non apprezzo particolarmente lo stile grafico proposto da Xiaomi, ma devo esprimere un parere oggettivo e non posso non notare gli enormi passi in avanti fatti dalla celebre interfaccia negli ultimi anni.

Su questo 11T Pro ad Android 11 si affianca la MIUI 12.5.4, una versione avanzata che fa della personalizzazione il suo cavallo di battaglia. Spesso i produttori cinesi propongono interfacce un po’ troppo “orientali”, caratterizzate da abbinamenti di colore discutibili e da uno stile grafico poco apprezzato in occidente. Per risolvere il problema Xiaomi ha scelto di puntare alla personalizzazione, proponendo un sistema modificabile in lungo e in largo, è possibile cambiare tema, icone, stile della barra di stato, design delle cartelle e molto altro ancora.

In generale non posso che promuovere il comparto software di Xiaomi 11T Pro, la personalizzazione restituisce una sensazione di libertà che mi ha ricordato alcuni launcher alternativi, come l’ottimo Nova.

Foto e Video: il vero punto di forza

Con la serie 11T Xiaomi punta molto sul comparto foto/video, introducendo caratteristiche e funzioni che sulla carta promettono grandi cose. Le fotocamere sono 3, la principale è da ben 108MP con apertura f/1.75 e stabilizzazione ottica delle immagini. Si affianca una ultra-grandangolare da 8MP e un sensore macro da 5MP.

L’ottica principale convince, di giorno gli scatti sono nitidi e ben illuminati, con colori saturi al punto giusto e una messa a fuoco rapida e precisa. Mi ha convinto molto la modalità ritratto, mette in risalto i volti scontornando molto bene il soggetto in primo piano e sfocando lo sfondo, per ottenere un effetto bokeh di ottima qualità.

Nel punta e scatta questo 11T Pro fa un ottimo lavoro e impostando la fotocamera in manuale (PRO) gli utenti più esperti possono giocare con le impostazioni per tirar fuori scatti semi professionali.

La fotocamera grandangolare non si discosta molto dalla principale, sia in termini di qualità che di funzionalità disponibili. Anche su questa lente è possibile attivare la modalità notte e giocare con le impostazioni per trovare lo scatto giusto.

Infine anche il sensore macro mi ha permesso di realizzare scatti interessanti, preferisco un’ottica di questo tipo alla classica lente zoom, perché mi permette di fotografare piccoli oggetti o dettagli da una prospettiva differente. Le foto vengono piuttosto bene, ma è consigliabile utilizzare la modalità macro soltanto in condizioni di buona illuminazione, con poca luce si fa fatica ad esporre correttamente il soggetto e la messa a fuoco perde un po’ di reattività.

Tutto sommato il comparto fotografico di Xiaomi 11T Pro mi ha convinto quasi appieno, dico quasi perché da un top di gamma mi aspetto ancora di più. Questo 11T Pro è un ottimo camera phone, ma si posizione un gradino sotto rispetto ad altri smartphone di prima fascia.

Parlando di video, Xiaomi 11T Pro è in grado di registrare filmati in 8K a 30 fps e in 4K a 60 fps. In generale i video mi hanno convinto, la messa a fuoco è precisa e reattiva, la qualità delle immagini è ottima e la stabilizzazione consente di effettuare riprese ferme o con movimenti fluidi.

Non si tratta del miglior smartphone per fare video, ma mi sento di posizionare questo 11T Pro almeno nella top 10.

Ottima Autonomia e Ricarica a 120W

Un hardware così potente genera un dispendio energetico adeguato alle sue prestazioni, ma il gran lavoro di ottimizzazione consente a Xiaomi 11T Pro di non subire un eccessivo draining di batteria. Nonostante l’utilizzo intenso, i 5.000mAh di batteria sono più che sufficienti, sono arrivato a fine giornata sempre con almeno il 20% di batteria residua.

Ma la vera “killer feature” di Xiaomi 11T Pro è la ricarica rapida a ben 120W, che consente di ricaricare la batteria da 0 a 100% in appena 23 minuti. In queste settimane di utilizzo mi è capitato più volte di mettere in ricarica lo smartphone poco prima di uscire di casa, in una manciata di minuti la batteria recupera un 40/50%. Quando ci si abitua a questa velocità di ricarica è difficile tornare indietro, l’unica nota dolente è l’enorme caricatore in dotazione, piuttosto pesante e dalle dimensioni simili agli alimentatori per notebook.

Prezzo e Conclusioni

Xiaomi 11T Pro è in vendita su Amazon al prezzo di listino di 649€ in versione 8/128GB. C’è anche una variante da 8/256GB in vendita soltanto sul sito ufficiale al prezzo di 699€. A questo prezzo l’ultimo top di gamma del brand cinese rappresenta una scelta davvero interessante, difficile trovare di meglio sotto i 700€.

In conclusione promuovo quasi a pieni voti Xiaomi 11T Pro, le prestazioni non si discutono, così come l’ottima autonomia e il sistema di ricarica a 120W. Il comparto fotografico mi ha convinto al 90%, mentre tra le note dolenti cito il design, anonimo e “già visto” e il peso un po’ eccessivo.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Dati tecnici

Tipo di sim card supportata 2 nano-SIM
Supporta On the GO per le periferiche USB
Tipologia dual sim dual stand-by
Supporta e-sim
Supporta dual sim
Capacità (mAh) 5000
Tipo di batteria LiPo
Ricarica rapida
Ricarica wireless
RAM 8 GB
Memoria interna 128 GB
Memoria esterna
GPS
Sistemi GPS supportati Glonass,Galileo,Beidou,A-GPS
Clock 2.84 GHz
Chipset Qualcomm Snapdragon 888 (8 core)
Reti supportate EDGE,UMTS,HSDPA,HSUPA,GPRS,LTE,5G
LTE (categoria) 20
Nome GPU Adreno 660
Pixel per Inch (ppi) 395
Luminosità in NITS (candele/mq) 800 NITS
Rapporto d'aspetto 20:9
Protezione Gorilla Glass Victus
Schermo pieghevole
Tipo di pannello AMOLED
Diagonale 6,7"
Risoluzione 2400x1080
Interfaccia utente MIUI
Sistema Operativo Android (11)
NFC
HDMI
Infrarossi
Funzioni Bluetooth A2DP/LE/EDR/aptX HD
WiFi WiFi 6
USB Type-C v2.0
Bluetooth v5.2

Foto e video

Numero sensori 1
Risoluzione massima
1 16Mpx
Frame rate (fps) 30
Apertura focale 2.5,,,,
Massima risoluzione video 1080p
* specifiche per sensore
Numero sensori 3
Raw
Flash LED Flash
Grandangolo
2 1
Risoluzione massima
1 108Mpx 2 8Mpx 3 5Mpx
Frame rate (fps) 30
Messa a fuoco PDAF
Stabilizzatore
1 OIS
Apertura focale (f)
1 1.8 2 2.2 3 2.4
Massima risoluzione video 4320p
* specifiche per sensore

Multimedia

DTS
aptX - presenza della tecnologia qualcomm per il BT wireless low latency
Dolby Atmos
Hi-Res Audio
Audio Stereo
Low Latency Audio
DAC Audio dedicato

Sensori

Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Sensore impronta sotto il display
Riconoscimento iride
Bussola
Barometro
Giroscopio
Accelerometro
Prossimità/Luminosità