La guerra degli smartphone pieghevoli è appena iniziata e i produttori si stanno sfidando a colpi di nuove tecnologie e nuove soluzioni volte a rendere la fruizione dei device foldable più agevole. Tra le proposte di pieghevoli “compatti, molto interessante è il video del prototipo di uno smartphone da 6,18 pollici pieghevole in verticale realizzato da Sharp. Una demo che rispecchia gli schemi di brevetto circolati in rete il mese scorso. Dal vivo il device si presenta ancor più affascinante.

Pieghevole verticale Sharp

Il telefono pieghevole è dotato di un display AMOLED da 6,18 pollici con risoluzione 1440 x 3040 e un notch abbastanza grande. Lo smartphone mostra nel vide la capacità di piegarsi verso l’interno nel parte centrale, senza lasciare segni evidenti della piega posta nel mezzo del device. Secondo i test effettuati da Sharp il dispositivo sarebbe in grado di sopportare 300.000 cicli di piegatura, garantendo quindi una durata a lungo termine.

Il futuro dei foldable

Dopo un percorso dei telefoni cellulari che ha portato agli attuali smartphone caratterizzati da display sempre più ampi, ora sembra si stia facendo una sorta di passo indietro, cercando di renderli nuovamente “tascabili”, mediante un meccanismo che ricorda i vecchi cellulari a conchiglia (sul genere del nuovo Moto Razr 2019). A questa strada si affianca quella percorsa attualmente da Samsung, con il suo Galaxy Fold, e da Huawei con il Mate X, che con un ingombro simile a quello degli attuali smartphone, grazie al display pieghevole, consente di avere a portata di mano anche un device paragonabile ad un tablet.

Sharp sembra però essere convito che sarà la tipologia di pieghevoli verticali e compatti a trovare il maggior favore degli utenti, dando una vera spinta alla diffusione dei foldable, finora frenata dal prezzo e dai dubbi sul loro utilizzo e durata. Nel giro di pochi anni però la situazione sarà presumibilmente diversa: i produttori andranno a migliorare e risolvere quelle che sono le attuali pecche della tecnologia foldable, i prezzi di produzione, e quindi di vendita, scenderanno e probabilmente tutti avremo presto in tasca un dispositivo pieghevole.

In attesa che questo accada, chi ha disponibilità di un buon budget e voglia di confrontarsi con questa tecnologia emergente, potrà provare il nuovo pieghevole Sharp tra non molto, ad un prezzo che probabilmente non si discosterà di tanto da quello proposto dai competitor, quindi tra i 1.500 ed i 2.000 euro.

Fonte: YouTube