Il Motorola razr è diventato finalmente ufficiale. Dopo una lunga attesa, facendo seguito al Samsung Galaxy Fold e al Huawei Mate X, anche l’azienda statunitense ha ora un suo smartphone pieghevole. A differenza dei due competitor, Motorola ha messo insieme un’innovazione assoluta e un’operazione nostalgia, richiamando con il Motorola Razr il design a conchiglia di uno dei cellulare a conchiglia tra i più diffusi di tanti anni fa, il Motorola Razr V3 del 2004.

Motorola Razr a 360°

In realtà però il Motorola Razr, una volta aperto, diventa uno smartphone a tutto schermo, senza tasti fisici, di cui era invece dotato il vecchio cellulare a conchiglia. Il pieghevole è infatti dotato di un moderno pannello OLED flessibile, frutto delle più moderne tecnologie, che ora il team Motorola ha deciso di svelare in un video in cui vengono raccontati tutti i retroscena.

Glenn Schultz, vice presidente per l’innovazione e lo sviluppo del prodotto di Motorola, ha raccontato come il team abbia dovuto reinventare il modo di progettare i dispositivi pieghevoli. L’intero processo è durato 4 anni e la casa madre Lenovo è intervenuta portando il suo diverso punto di vista, sia per il design del pannello che per la cerniera (il meccanismo è ben visibile nel video che segue).

Per arrivare a questa versione di Motorola Razr, il team di ricerca e sviluppo è passato per ben 26 prototipi diversi. Il risultato finale è questo design a conchiglia, avvolto da una scocca realizzata con un mix di 3D Corning Gorilla Glass e acciaio inossidabile.

Per assicurarsi che l’intera apertura e chiusura non costituiscano un problema per l’utente finale, ovvero per evitare i problemi che hanno afflitto il lancio del Galaxy Fold, Motorola ha sottoposto il device ad uno stress test utilizzando una macchina costruita appositamente per testare automaticamente il movimento più e più volte e ha atteso che l’intero progetto fosse terminato prima di inviare le prime unità di revisione ad alcuni media con sede negli Stati Uniti.

Le migliori offerte di oggi per Motorola razr (2019): tutti i prezzi