Sono passate poche ore dall’annuncio da parte di Google dell’avvio del progetto Android Wear, destinato a portare Android sui device indossabili – i cosiddetti “wearables” – ed LG Electronics e Motorola hanno già anticipato l’esistenza dei primi prodotti dotati del “nuovo” sistema operativo di Google.

Come anticipato, LG Electronics presenterà a breve il primo smartwatch Android Wear, LG G Watch, caratterizzato da un design classico con display rettangolare probabilmente da 1.65”, mentre Motorola entrerà nel nuovo mercato con il Moto 360, smartwatch impermeabile con schermo rotondo e realizzato con materiali di ottima qualità.

L’idea di dotare il Moto 360 di un display circolare è stata motivata da Lior Ron, VP of Product Management and Wearables Lead di Motorola, dal fatto che l’80% degli orologi ha tale forma, e ciò lo rende elegante e piacevole da indossare.

Moto 360
Moto 360

È stata una vera sfida per il design. Tutti i componenti sono stati introdotti in un form factor circolare, e per fare ciò abbiamo dovuto utilizzare materiali di alta qualità”, ha spiegato Lior Ron.

Anche la redazione di CNet ha avuto una conversazione via Hangout con Motorola, nello specifico con il responsabile del design di Moto 360, Jim Wicks, ricevendo informazioni su ciò che saranno le caratteristiche e le funzioni del prodotto.

Moto 360
Moto 360

Innanzitutto, la scelta di dotare lo smartwatch di uno schermo dalla forma circolare renderà appetibile il prodotto tanto ad un pubblico maschile quanto femminile, grazie anche alla possibilità di scegliere quale tipologia di cinturino abbinare all’oggetto.

Jim Wicks ha precisato che il Software Developer Kit prevede la compatibilità delle applicazioni Android Wear con due diverse tipologie di display: circolare, come nel caso del Moto 360, e rettangolare, forma scelta da LG Electronics per il G Watch.

Moto 360
Moto 360

Lo smartwatch di Motorola non è dotato di porta USB, e potrebbe dunque essere supportato dalla tecnologia di ricarica wireless, è compatibile con qualsiasi smartphone con sistema operativo Android 4.3 e superiori e sarà possibile indossarlo sia sul polso destro che sinistro grazie alla rotazione dello schermo.

Trattandosi principalmente di un orologio, Jim Wicks garantisce che in qualunque schermata sarà possibile leggere l’ora, a meno che non si preferisca interagire con il device tramite i comandi vocali attivati da “OK Google” che permetteranno di effettuare ricerche, gestire i messaggi, gli appuntamenti ed i social network.

Motorola garantisce che la durata della batteria è “stata una priorità”, consentendo all’utente un uso prolungato senza la preoccupazione di dover ricaricare lo smartwatch.

Moto 360
Moto 360

Moto 360 non è dotato di fotocamera, in quanto Motorola ritiene che si tratti di un prodotto la cui unica funzione è fornire all’utente informazioni a 360 gradi in modo interattivo e non di scattare fotografie.

Moto 360
Moto 360

Lo smartwatch Moto 360 Android Wear sarà disponibile a partire da questa estate ad un prezzo non ancora reso noto.
Non siamo ancora in grado di rivelare il prezzo, ma mi sento di dire che costerà meno di un Cartier”, ha affermato Lior Ron.

Moto 360
Moto 360

Moto 360
Moto 360

Moto 360
Moto 360

Moto 360
Moto 360

Moto 360
Moto 360