Il 2019 sarà l’anno del contatto con gli smartphone pieghevoli. Accanto a Samsung, OPPO e Huawei, anche LG si unisce alla schiera di produttori che porteranno sul mercato i foldable device. LG ha infatti appena rilasciato un nuovo brevetto per un cellulare pieghevole: depositata presso l’WIPO (World Intellectual Property Office) e l’USPTO (United States Patent and Trademark Office), la certificazione è stata pubblicata il 27 dicembre 2018 e descrive un device dal design unico con un display integrato sul lato esterno.

Pieghevole di LG: il nuovo brevetto

Il futuristico brevetto dell’azienda coreana si inserisce in quello che è sarà il trend dei prossimi mesi (lanciato da Samsung con la tecnologia Infinity Flex Display che vedremo probabilmente sul mercato già da fine febbraio): i foldable device, cellulari con schermo pieghevole che consentono una fruizione doppia, in modalità tablet e in modalità telefono.

Nel caso dell’ultimo brevetto rilasciato da LG, lo schermo del dispositivo viene piegato all’esterno, in contrasto con le precedenti certificazioni dell’azienda, in cui il display si piegava verso l’interno o era arrotolabile. Il sistema di piegamento, collegato al software del device che ne amministra l’orientamento dell’interfaccia, si dovrebbe poi posizionare a metà della lunghezza del telefono e si realizzerà con una cerniera con due molle.

Penna a stilo e fotocamere

Lo smartphone potrebbe anche essere provvisto di una penna a stilo e di più fotocamere, anche se su questo punto non ci sono informazioni dettagliate nel brevetto: si parla però di una fotocamera per fare scatti da diverse angolazioni e di una configurazione stereoscopica per poter scattare da sinistra a destra e generare immagini 3D.

Nell’ultimo anno, LG ha brevettato diversi modelli di smartphone con display flessibile: uno simile al Samsung Galaxy F di prossima uscita, un altro con schermo senza bordi, uno con tre display e anche uno con display arrotolabile. Il produttore coreano ha quindi preso in considerazione diverse possibilità, quale sarà il design vincente sarò il tempo a svelarlo.

 

Fonte: Letsgodigital