L’attesissimo smartphone pieghevole di Samsung, con tecnologia Infinity Flex Display, potrebbe essere dotato di tre fotocamere posteriori.

Il pieghevole di Samsung avrà 3 fotocamere

Secondo alcuni rumors, il comparto fotografico del futuristico device dell’azienda sudcoreana comprenderà, nella parte posteriore, oltre ai due obiettivi standard, anche uno super grandangolare.

Le prestazioni fotografiche dovrebbero essere simili a quelle della gamma Galaxy S10 e si presuppone che il nuovo gioiellino sarà molto costoso: oltre alle tre fotocamere di altissimo livello, la flessibilità del cellulare lo renderà non adatto a tutte le tasche.

La fotocamera di Galaxy X (tra i nomi papabili del nuovo telefono anche Samsung Flex e Samsung Galaxy Flex), potrebbe avere un obiettivo grandangolare da 12MP con un’apertura variabile, un obiettivo super grandangolare da 16MP e un teleobiettivo da 13MP.

Pieghevole di Samsung: dimensioni

I rumors danno qualche informazione anche relativamente alla grandezza dello smarphone della società asiatica:  il Samsung Galaxy X avrà, da aperto, uno schermo da 7,3 pollici e uno da 4,58 pollici in modalità ripiegata.

Sulla data di lancio sul mercato del pieghevole di Samsung non ci sono ancora informazioni ufficiali, ma si parla di un atterraggio sul suolo mondiale verso la metà di febbraio.

Il dispositivo pieghevole di Samsung, presentato alla Developer Conference 2018 di San Francisco di novembre scorso, potrà essere utilizzato come smartphone o tablet. La tecnologia utilizzata, denominata Infinity Flex Display – presentata durante il keynote di apertura della conferenza degli sviluppatori – anticipa quello che potrebbe essere il trend della prossima generazione di smartphone che avranno, appunto, lo schermo pieghevole.

Qualche dettaglio sul dispositivo mobile del futuro è stato mostrato da Justin Denison, senior vice presidente di Samsung Electronics America, che ha fatto intravedere per pochi secondi il device alimentando la curiosità degli addetti ai lavori e degli utenti. Le modalità d’uso del telefono saranno due: quando è piegato si potrà utilizzare come un normale cellulare; aprendolo a libro il display diventerà più grande e quindi utilizzabile come tablet.

I foldable device, come il prossimo Samsung, avranno bisogno di adottare interfacce utente e applicazioni ridisegnate da zero, capaci di funzionare su schermi di differenti dimensioni contemporaneamente: si tratta di una enorme opportunità per gli sviluppatori che decideranno di lavorare con Samsung e nello stesso tempo una nuova opportunità di guadagno per tutto il settore mobile.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Slashgear