Dallo scorso mese di maggio sono scattate nuove norme europee che obbligano gli operatori a scontare il traffico (chiamate, Internet ed SMS) per il roaming all’interno dell’Unione europea. Inoltre, gli operatori hanno colto al balzo questo obbligo per rilanciare sul piatto e proporre tariffe a pacchetto, che includono spesso anche il roaming negli Stati Uniti.

Vodafone, TIM, Wind e Tre Italia, clicca qui per comparare le tariffe in Roaming

La mossa più radicale di Vodafone
Con il marchio Red lancia le prime offerte con il roaming integrato “quasi” senza limiti. Red sostituisce le Relax, quindi è la prima volta che un operatore punta sul roaming sulle proprie offerte di punta. Le offerte sono Red Start e Red Maxi, entrambe con chiamate e SMS illimitati, a 39 e 49 euro ogni 4 settimane. La differenza è che il primo piano ha 4GB e il secondo 8GB. Ci sono alcuni modelli di smartphone inclusi.

Clicca qui per scoprire tutte le tariffe in Roaming di Vodafone

Roaming incluso anche negli USA
C’è un massimo di traffico in roaming di 100 minuti, 100 SMS e 100MB al giorno in roaming. È un tetto comunque molto ampio rispetto alla norma. Red Start è disponibile anche in versione ricaricabile, con carta di credito e senza Tassa di Concessione Governativa. Per le altre offerte (più economiche, Flexi) può tornare utile la vecchia opzione roaming Passport.

La strategia di 3 Italia
Si tratta del solo operatore a stabilire una tariffa tutto a consumo di default (valida se l’utente non attiva una opzione). Si pagano 21,09 cent al minuto per chiamate uscenti, 1,4 cent al minuto per quelle entranti, 7,32 cent per SMS e 24,4 cent al MB. La tariffa opzionale (Europe Pass), invece, prevede uno scatto alla risposta di 30 cent a chiamata e per sessione di navigazione e poi non ci sono limiti teorici.

Clicca qui per scoprire tutte le tariffe in Roaming di Tre Italia

Le tariffe di TIM
TIM ha due tariffe di default: 3 euro al giorno quando usiamo chiamate (100 minuti in ricezione e altrettanti in uscita) o SMS (100); 3 euro al giorno per internet (300 MB). Paghiamo uno o l’altro (o entrambi) nei giorni in cui facciamo in roaming quella tipologia di traffico. Le tariffe opzionali sono Tim in Viaggio Full (200 minuti, 100 SMS, 500 MB al giorno e un costo giornaliero di 4 euro, addebitato solo in caso di effettivo utilizzo) e TIM in Viaggio Pass (valido 10 giorni dal primo utilizzo all’estero: 500 minuti, 500 SMS e 1 Giga 4G validi in Europa e negli USA), a 20 euro.

Clicca qui per scoprire tutte le tariffe in Roaming di TIM

La proposta di Wind
Wind fa pagare di default 2 euro al giorno in caso di utilizzo di traffico all’estero, per 15 minuti di chiamate in uscita, 15 minuti in entrata, 15 SMS e 50MB di Internet. I pacchetti opzionali: per le ricaricabili, 2,5 euro per ogni giorno di utilizzo per avere 30 minuti, 30 SMS e 50 MB. Per gli abbonamenti, in 15 euro al mese ci sono mille minuti e mille SMS in roaming, altrettanti di traffico dall’Italia verso l’estero, 3GB di dati.

Clicca qui per scoprire tutte le tariffe in Roaming di Wind

Per conoscere comunque tutte le tariffe telefoniche è possibile utilizzare il servizio Trovatariffa su Telefonino.net, che permette di risparmiare trovando l’offerta più adatta alle proprie esigenze.