Secondo recenti rapporti, Google si sta preparando per rilasciare la prima versione (in anteprima) per sviluppatori di Fuchsia OS, il nuovo sistema operativo per diversi prodotti mobile e che sarà in grado di sancire una rivoluzione totale in tutta l’azienda.

Google spinge su Fuchsia OS: nuovo sistema operativo in cantiere

Alla fine di gennaio, il progetto Fuchsia OS ha iniziato ad evolversi a dismisura. Inoltre, ci sono rapporti secondo cui anche il team di Google Flutter si sta preparando per il rilascio di Fuchsia F1.

Sono passati più di quattro anni da quando Fuchsia OS è stato mostrato al pubblico per la prima volta. Essendo un sistema operativo non basato su Linux, Fuchsia OS si basa su un nuovo microkernel chiamato Zircon, capace di supportare l’esecuzione di procedure applicative Android e Linux.

All’inizio dello scorso anno, ci sono stati i primi segnali che FuchsiaOS condurrà test interni su larga scala. Se i test interni finali dovessero procedere per il meglio, l’OEM americano porterà – a breve – ai programmatori la prima versione di anteprima del nuovo sistema operativo. Alla fine dello scorso anno, Google ha anche rilasciato ufficialmente una piccola preview per sviluppatori esterni, decisamente non completa.

NOTA BENE: In realtà, finora, BogG non ha ancora fornito una build di FuchsiaOS. Se gli utenti desiderano provare Fuchsia OS, devono scaricare il codice sorgente da soli, crearlo e installarlo su alcuni dispositivi supportati o eseguirlo tramite un emulatore.

Questo sistema operativo è un progetto open source: è simile ad AOSP e verrà eseguito su più dispositivi. Questi includeranno dispositivi domestici intelligenti, laptop, telefoni cellulari e molto altro ancora. Dai rapporti finora, Nest Hub, il dispositivo per la casa intelligente di Google sarà uno dei primi device in test.

Riguardo a Fuchsia OS, ecco cosa ha da dire Hiroshi Lockheimer, responsabile di Android e Chrome OS:

Stiamo sviluppando nuove funzionalità per questo sistema operativo. Alcune persone potrebbero pensare che si tratti di “nuovo Android” o “nuovo Chrome OS”, ma vorrei dire che FuchsiaOS è FuchsiaOS – è un nuovo tipo di sistema operativo artistico… Il significato del nuovo sistema operativo è che potrà supportare diversi dispositivi hardware, come device domestici intelligenti, indossabili e persino prodotti per la realtà aumentata o per la realtà virtuale. Per i telefoni cellulari, abbiamo lanciato Android; per le applicazioni web, abbiamo lanciato Chrome OS, quindi il nuovo sistema potrebbe essere ottimizzato anche per determinati dispositivi e il nostro team sta lavorando in questa direzione.

Fonte:Gizchina