Alzi la mano chi utilizza Bixby come assistente vocale principale. Ok, non siete moltissimi. Da possessori di smartphone Samsung sarete lieti di sapere che – secondo un report di Bloomberg – Google Assistant potrebbe presto essere predominante sui dispositivi Galaxy rispetto all’assistente smart del colosso sud coreano.

Assistant al posto di Bixby o quasi?

Big G potrebbe essere disposto a pagare Samsung per permettere ai suoi servizi – non solo Google Assistant, ma anche il Play Store (con annessi e connessi) – di prevalere sull’offerta alternativa prevista dal colosso sud coreano.

Non c’è ancora niente di ufficiale, ma questo potrebbe significare che l’assistente smart del colosso di Mountain View potrebbe esservi proposto al posto di Bixby, che comunque rimarrebbe integrato per chi volesse sceglierlo, ma non solo. Infatti, il Galaxy Store potrebbe dover fare un passo indietro per permettere al Play Store di essere più in evidenza.

Per quanto possa sembrare strano che Samsung sia disposta ad accettare un simile compromesso, c’è da ricordare che l’accordo prevederebbe – come anticipato – dei pagamenti da parte di Google: un’entrata in più che, in un periodo complesso come l’attuale, non può che far comodo anche a colossi come quello sud coreano.

Per ora, la notizia è solo allo stato di indiscrezione: potremmo doverci aspettare altro al Galaxy Unpacked del 5 agosto, oltre ovviamente a una marea di nuovi prodotti?

Fonte:Bloomberg