Samsung propone questo suo Galaxy Watch Active con un sistema operativo Tizen for Wearables, molto ben performante. Parliamo di uno smartwatch che è molto ben bilanciato dal punto di vista energetico. Dal punto di vista delle colorazioni, quelle in commercio sono solo nero, argento, rosa, oro, verde, oro rosa. Vediamolo nel dettaglio.
Tizen è un sistema operativo che nasce dalla Linux Foundation, nonostante sia montato e sviluppato principalmente da Samsung. Proprio il produttore sudcoreano è proprietario di alcune componenti del codice e inserisce questo sistema operativo nei suoi ultimi smartwatch prodotti.

Samsung Galaxy Watch Active: display e tutti i dettagli

Quando si acquista uno smartwatch, il display è sicuramente una di quelle parti da tenere in considerazione, in quando deve garantire le condizioni ottimali di visibilità affinché la visibilità sia ottima in diverse condizioni di luminosità.

Le immagini di questo Galaxy Watch Active sono fornite attraverso il buon pannello Super AMOLED, che grazie alla sua risoluzione da 360×360 pixel è in grado di restituire un’immagine nitida e ben dettagliata. La cassa di forma circolare ha una dimensione di 1,1 pollici, dimensioni che rendono molto facile utilizzare lo smartwatch anche solo per leggere una notifica.

LCD tradizionali e Sharp Memory rappresentano le tecnologie più utilizzate per la costruzione dei display degli smartwatch. A queste si affiancano i dispositivi OLED ed E-ink, insieme a tecnologie più recenti come gli AMOLED prodotti da Samsung o i MEMS di Qualcomm, tecnologie più evolute che fanno lavorare meno la batteria ma, al contempo, offrono delle risoluzioni migliori per i display dei wearable.

Dimensioni e caratteristiche

Una delle caratteristiche da valutare in uno smartwatch è quella relativa alle dimensioni. Il peso è di sicuro fondamentale, dal momento che il device lo porterete al polso per diverse ore. I produttori, infatti, mirano a regolare il rapporto peso/dimensioni a vantaggio proprio della leggerezza.

Sotto il profilo delle dimensioni, questo smartwatch è uno dei più sottili sul mercato, grazie ai suoi 10.5 mm di spessore, un’altezza che non supera i 39.5 mm. Questo è un aspetto che occorre considerare se si utilizza il device per un’attività sportiva intensa, dal momento che il dispositivo non dovrebbe dar fastidio al polso e risultare leggero e poco ingombrante.

Specifiche tecniche: processore, memorie e impermeabilità

Le esigenze di energia di uno smartphone sono diverse rispetto a quelle di un altro dispositivo. Il chip dello smartwatch deve garantire buone prestazioni e bassi consumi, per arrivare almeno a fine giornata senza essere ricaricato. Questo è il motivo per cui i produttori hanno messo sul mercato processori a basso consumo energetico.

Questa versione di Galaxy Watch Active monta un Exynos 9110 1.15 GHz, processore valido soprattutto se utilizzato in coppia con i 0.75 GB di RAM a disposizione Lo storage a disposizione è di 4 GB, quantità sufficiente per avere sempre file multimediali o documenti a propria disposizione.
Il grado di impermeabilità di questo smartwatch è IP68.
Valutare l’impermeabilità di uno smartwatch è importante, e di solito il livello di protezione IP67 va bene per molti dei dispositivi in commercio. Questa sigla indica la protezione da acqua e polvere fino a 1 metro di profondità per 30 minuti, mentre la sigla successiva, IP68, è per gli smartwatch che possono essere immersi fino a 30 metri per un’ora. La scelta, come al solito, dipende dall’utilizzo che farete del dispositivo.

Batteria e autonomia: tutti i dettagli

La batteria scelta da Samsung per questo Galaxy Watch Active è sufficiente per un giorno di utilizzo grazie ai suoi 230 milliampereora di capacità. Per la ricarica, Samsung ha scelto di utilizzare un un sistema di ricarica standard, in dotazione a molti smartwatch e risulta abbastanza pratico.
L’aspetto relativo alla batteria è da non sottovalutare. La durata media della batteria di uno smartwatch varia tra uno e due giorni ma sul mercato sono presenti dispositivi con autonomia superiore. Anche il valore della ricarica deve essere analizzato, rimanendo entro le 3 ore.

Connettività e sensori del Samsung Galaxy Watch Active

Uno smartwatch, questo Galaxy Watch Active, adatto a chi pratica attività fisica o sportiva, visto che Samsung ha montato dei sensori precisi per il monitoraggio dei dati corporei. Un ottimo accelerometro permette di interagire con l'ambiente cicostante. Dal punto di vista della connettività invece troviamo il Bluetooth in versione 4.0 e il WiFi 4 per lo scambio di dati con lo smartphone. Questo Samsung Galaxy Watch Active è compatibile con smartphone Android 5.0 or higher & RAM 1.5GB above iPhone: iPhone 5 e above, iOS 9.0 or above.
La dotazione di sensori di uno smartwatch si rivela fondamentale in fase di acquisto. Sensori come accelerometro e giroscopio rientrano ormai nella dotazione standard, ma se state cercando qualcosa di più specifico è bene valutare tutte le specifiche.
Una parte determinante degli smartwatch è rappresentata dai chipset wireless. del tutto senza fili attraverso tecnologie come Bluetooth, WiFi, NFC e GPS. Come i processori, anche i chipset wifi devono essere necessariamente di piccoli dimensioni, per consentire alla piastra madre di accogliere tutte le componenti fondamentali per il funzionamento dello smartwatch. I nuovi standard per i nomi dei protocolli WiFi, decisi nel 2018, hanno rinominato i tre principali in Wi-Fi 6 (IEEE 802.11ax), Wi-Fi 5 (IEEE 802.11ac) e Wi-Fi 4 (IEEE 802.11n).