I futuri smartphone di Xiaomi potrebbero essere ricaricati in meno di 10 minuti: ecco cosa dobbiamo aspettarci.

100% in meno di 10 minuti

In un breve video, Xiaomi ci presenta un prototipo di Mi 11 modificato per essere compatibile con il suo nuovo caricabatterie: occorrono solo 44 secondi per ricaricare lo smartphone al 10%, tre minuti per passare al 50% e sette minuti e 56 secondi per avere l'autonomia energetica al 100%.
L'azienda cinese parla di un record mondiale, sebbene questa tecnologia è ancora in fase di sperimentazione; sarà da vedere se questo sistema incredibile potrà essere immesso sul mercato senza arrecare problemi ai nostri dispositivi.

Va notato che Xiaomi non ci racconta come funziona la sua tecnologia e ricordiamo che maggior parte delle ricariche super veloci si basa, solitamente, su un sistema con due batterie e un adattatore CA, in grado di mantenere la ricarica a bassa tensione. Sarà possibile con quella da 200 W?

Inoltre, il colosso cinese ha annuncio un caricabatterie wireless in grado di erogare una potenza di 120 W, segnando un nuovo record per questo tipo di tecnologia: il prototipo di Xiaomi Mi 11 ha quindi bisogno di 15.01 minuti per passare da 0 a 100%.
Sebbene sia un record, siamo speranzosi che Xiaomi si sia assicurata di raffreddare per bene il proprio caricabatterie per evitare il surriscaldamento, dato che l'induzione alza rapidamente la temperatura.

Annunciando un caricabatterie cablato da 200 W e uno wireless da 120 W, la compagnia asiatica supera il suo storico rivale: Oppo. Da questo momento, quindi, non ci resta che attendere la risposta risposta di altri brand, sperando che le loro tecnologie siano pronte per essere lanciate sul mercato. Dal canto loro, Apple e Samsung non sembrano affatto interessati a questi tipi di “imprese” .