Gli addii non sono mai facili, ma a rendere più semplice la separazione da Wunderlist ci ha pensato Microsoft, che ha acquisito l’applicazione diversi anni fa. Gli utenti sono stati incoraggiati a passare a una soluzione più moderna, ma allo stesso tempo completa: To Do. Per l’occasione, l’app è stata aggiornata con una serie di nuove funzionalità che permetteranno subito di ottenere il meglio dal software.

Addio Wunderlist, la soluzione è Microsoft To Do

L’ultimo update di Microsoft To Do è arrivato il 6 maggio su Android e il 4 su iOS, giusto in tempo per sostituire il predecessore. L’ultima versione è la 2.17.158 e fra le novità vanta la possibilità di interagire in modo più rapido con il proprio planning di cose da fare, visualizzabile attraverso la sezione dedicata. La suddivisione adesso è in base alle attività previste per “oggi”, “domani” e “questa settimana”. Non solo, ci sono anche due nuovi elenchi smart, di rapida consultazione. Si tratta delle cose “fatte” e “da fare”.

Inoltre, appena avviata l’applicazione per la prima volta – se non l’avete mai utilizzata – comparirà un’utile schermata che vi chiederà se in precedenza eravate utenti di Wunderlist. In questo caso, potrete usufruire dell’importazione guidata dei dati da Wunderlist, direttamente all’interno di Microsoft To Do. Un altro chiaro segnale della volontà di utilizzare To Do, come successore dell’applicazione appena mandata in pensione, è visibile direttamente all’interno del Google Play Store: provate a cercare “Wunderlist” e date un’occhiata al primo risultato!

Fonte:Android Police