Nel 2016, assicurare maggiore sicurezza al sistema operativo mobile Android è costato a Google non meno di 550 milioni di dollari. Il gigante di Mountain View ha istituito un suo programma di ricompense destinato a pagare coloro che scoprono vulnerabilità nel sistema e le comunicano alla società.
Il programma di ricompense è una prassi delle grandi società tecnologiche: è notizia di poco tempo fa, ad esempio, Facebook che ha dato circa 10.000 dollari a un bambino di appena 10 anni che aveva scoperto una falla in Instagram.

Google
Google

Nel programma pubblicato da Google sono circa 82 i destinari dei compensi. Le ricompense, che partono da 2.200 dollari, hanno premiato molti ricercatori. In 15 hanno ricevuto intorno a 10.000 dollari. Ma uno in particolare, @heisecode, ha ricevuto un assegno di 75.750 dollari grazie alla sua mole di segnalazioni di vulnerabilità: ben 26.
Grazie a questo sistema che premia chi scopre le falle, Google spera, ovviamente, di ottenere un Android più sicuro.