Lo smartphone si metterà in tasca. Ampio, ma pieghevole. Come un portafogli, si potrà custodire nel taschino per custodire tutto quel che ci serve portarci appresso. Lo stesso concetto di “portafogli” decade in questo passaggio: perché i fogli non ci sono più e perché qualunque cosa servisse mettere in tasca sarà piegato tra i pixel di questi OLED. Sarà una rivoluzione onnicomprensiva, che coinvolgerà tanto gli smartphone quanto i tablet, passando per i pc ed i monitor, senza distinzione alcuna che non sia in termini di pollici a disposizione.

Samsung, orizzonte OLED

Un indice che punta l'orizzonte: una visione, appunto. Ma una visione vicina, possibile, concreta. Un orizzonte firmato Samsung:

In questo video non c'è un sogno a occhi aperti: c'è semplicemente il completamento di quell'evoluzione che con i primi smartphone pieghevoli avevamo semplicemente intravisto. Quante volte ci siamo chiesti se sarebbero serviti davvero e se il rapporto qualità/prezzo sarebbe mai stato all'altezza: questa riflessione vien meno nel momento in cui lo smartphone non soltanto si piega, ma diventa realmente qualcosa di nuovo e diverso.

Erano fragili i primi, vero: come lo erano le prime lampadine prima che si scoprissero nuovi accorgimenti tali da renderle economicamente sostenibili. Erano cari i primi, vero: come ogni tecnologia lo è stata nelle sue fasi embrionali. Ora l'orizzonte dell'OLED indica invece qualcosa di realmente nuovo, di autenticamente diverso. Anche Oppo, Xiaomi e Huawei hanno già mostrato in pubblico la possibilità di realizzare smartphone pieghevoli e ciò dimostra che l'intera industria è pronta al grande passo (a cui lavora almeno da 3-4 anni). Samsung, a differenza di altri, ha mostrato anche una visione oltre il mero prodotto: ha messo in evidenza i primi ragionamenti sul contesto e sull'impatto che i nuovi device avranno su tutto il resto.

In questo video non ci sono soltanto dispositivi nuovi, quindi, ma nuove professionalità e nuovi modi di comunicare: c'è un nuovo rapporto uomo-macchina, cosa che solitamente prelude all'apertura di una nuova era. Il mondo è cambiato quando abbiamo tolto il filo al telefono, è nuovamente cambiato quando abbiamo iniziato ad installarvi dentro le app, cambierà nuovamente quando potremo piegarlo (per chiuderlo o aprirlo) per dar vita a nuove forme e nuova essenza.

Benvenuti nel futuro: non è qui, ma è dietro l'angolo. Come sempre, qualcuno tirerà dritto nell'inerzia dello scetticismo. Ma basterà voltare la testa per scoprire nuove strade, nuove possibilità, nuovi margini di crescita. Hai già pronta la tua nuova idea?