Fino a poco tempo fa, gli analisti temevano che gli investimenti sul sistema operativo Tizen da parte di Samsung fossero un segnale di una imminente separazione dell’azienda asiatica dall’OS Android di Google, ma oggi pare che la strategia adottata dal colosso della telefonia sia definitivamente più chiara.

Non c’è dunque alcuna intenzione da parte di Samsung di abbandonare il sistema operativo mobile di Mountain View, che contraddistingue tra gli altri i recenti top di gamma Galaxy S5, Galaxy Note 3 e Galaxy K Zoom, ma ci sarebbe la volontà di penetrare maggiormente nei mercati emergenti proprio attraverso il sistema operativo proprietario.

Per tale motivo, secondo il Wall Street Journal Samsung starebbe organizzando un evento “Unpacked” nella capitale russa per lanciare un top smartphone nei principali mercati emergenti rappresentati da Russia e India, probabilmente nello stesso periodo in cui all’Hilton di Union Square di San Francisco si terrà la conferenza dedicata agli sviluppatori di Tizen, in programma dal 2 al 4 giugno 2014.

Non è escluso che nel corso di tale evento possa essere presentata anche la prima TV dotata di sistema operativo Tizen.

Tizen