Continua l’epopea di Samsung legata al suo primo smartphone pieghevole, il Galaxy Fold. Dopo aver rimandato il lancio ufficiale sul mercato e ritirato tutti i sample dalla stampa, sembra che il produttore sudcoreano stia annullando tutti i preordini di Samsung Galaxy Fold, nonostante le dichiarazioni che davano per risolti, o quasi, i problemi del foldable e l’annuncio di una nuova data di lancio (il 13 giugno 2019).

Probabilmente si tratta di una decisione dovuta al fatto che il nuovo Galaxy Fold sarà profondamente diverso dai sample distribuiti alla stampa. Tra l’altro sembra che Samsung abbia depositato un nuovo brevetto per uno smartphone pieghevole che però è completamente differente dal Galaxy Fold, come inizialmente pensato, avendo la piegatura dello schermo verso l’esterno. Probabilmente, quindi, questo design verrà utilizzato per successivi foldable a marchio Samsung e non come nuova edizione del Galaxy Fold.

Preordini Galaxy Fold annullati

Al di là della motivazione che ha spinto Samsung a prendere questa decisione, i suoi clienti hanno tempo fino al 31 maggio per richiedere a Samsung di mantenere in essere il proprio ordine, indipendentemente da quando avverrà realmente la consegna del device. In caso contrario l’ordine verrà annullato e il cliente verrà completamente rimborsato della somma versata con il preordine.

Questo riguarda i preordini di Galaxy Fold effettuati presso l’e-store ufficiale di Samsung stesso, ma esistono anche preordini effettuati attraverso altri canali. Negli Stati Uniti, inizialmente, il foldable Samsung era stato messo in vendita anche dall’oeratore AT&T e dalla multinazionale americana Best Buy. Per quanto riguarda gli acquisti di Samsung Galaxy Fold effettuati presso Best Buy, il rivenditore sta affrontando il ritardo nelle consegne in modo molto diretto, senza lasciare alcuna scelta ai clienti: tutti i preordini sono stati annullati e per scusarsi del disagio i clienti stanno ricevendo dei buoni sconto da 100 dollari da utilizzare per acquisti futuri sullo stesso canale. In aggiunta Best Buy fornisce, su richiesta, anche la possibilità di essere avvisati nel momento i cui il Galaxy Fold dovesse realmente arrivare sul mercato, in versione corretta.

Ormai la data di giugno appare piuttosto improbabile, l’unica buona notizia per Samsung è che neanche Huawei sembra passarsela meglio con il suo Mate X, anche per via del recente braccio di ferro tra Cina e USA, dunque anche per il produttore cinese sarà difficile rispettare la scadenza fissata inizialmente.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Best Buy