Redmi, il sub-brand di Xiaomi, ha presentato la serie K40 a fine febbraio. La gamma include tre smartphone, ovvero K40, K40 Pro e K40 Pro +. Un mese dopo il lancio di questi dispositivi, tutti e tre sono stati valutati con il voto “A +” da DisplayMate.

Redmi K40: un pannello quasi perfetto

DisplayMate definisce i pannelli dei Redmi K40 come “uno standard di settore per l’ottimizzazione, la calibrazione, il test, la valutazione e il confronto di tutti i tipi di display” sul suo sito web. L’azienda recensisce principalmente prodotti di fascia alta.

Tuttavia, i telefoni della serie di flagship 2021 del sottomarchio di Xiaomi non sono costosi, ma sono comunque dotati di un schermi di alta qualità. Di conseguenza, DisplayMate ha valutato queste unità con il massimo dei voti, A +.

Secondo l’azienda, il display della serie Redmi K40 gode di una “orecisione e prestazioni della calibrazione perfetta del libro di testo“. Inoltre, questo pannello è “visivamente indistinguibile da uno perfetto“.

Per quanto riguarda le specifiche, i tre smartphone della serie Redmi K40 sfoggiano uno schermo identico. Tutti e tre dispongono di un Samsung E4 Super AMOLED da 6,67 pollici con una risoluzione di 2400 x 1080 pixel (FHD +).

Questo pannello non solo supporta una frequenza di aggiornamento fino a 120Hz, ma anche una frequenza di campionamento tattile di 360Hz. Inoltre, questo ha un livello di luminosità di picco di 1.300 nits, un rapporto di contrasto di 5.000.000: 1, JNCD≈0,36 e ΔE≈0,35.

Detto questo, sebbene la serie Redmi K40 al momento resta esclusiva per la Cina, ma gli stessi telefoni saranno disponibili nei mercati globali con un nome diverso. Il Redmi K40 è già ufficiale per i mercati internazionali come POCO F3, ma si chiamerà Mi 11X in India. Al contrario, il Redmi K40 Pro + sarà venduto come Mi 11X Pro in India e Mi 11i altrove. Infine, il Redmi K40 Pro potrebbe non essere mai annunciato al di fuori della Cina.

Fonte:Weibo