Secondo quanto riferito, gli smartphone di punta della serie OPPO Find X3 verranno svelati ufficialmente il prossimo 11 marzo. Sappiamo infatti che l’OEM cinese si sta preparando a lanciare la sua ultima linea di dispositivi premium composta da quattro terminali: Find X3, Find X3 Pro, Find X3 Neo e Find X3 Lite. Sebbene la società non abbia ancora confermato la data di lancio ufficiale, questa è stata appena suggerita dal noto tipster Jon Prosser.

OPPO Find X3 series: cosa sappiamo finora?

Secondo le ultime informazioni in arrivo dal CEO di Front Page Tech, i nuovi flagship di OPPO saranno presentati a marzo, precisamente  ufficialmente l’11 marzo. Ha anche rivelato che la società inizierà a prendere i preordini per i suddetti telefoni dal 31 marzo, mentre saranno disponibili per l’acquisto soltanto dal 14 aprile.

Sulla base delle immagini trapelate, sembra che Find X3 Neo e Find X3 Pro arriveranno con un display edge-to-edge. Tutti questi telefoni saranno caratterizzati da un foro nell’angolo in alto a sinistra dello schermo.

Venendo al display, si dice che il modello premium disporrà di un’unità AMOLED da 6,7 ​​pollici con risoluzione Quad HD + e supporto per la frequenza di aggiornamento di 120Hz. Si dice anche che la variante Neo abbia le stesse dimensioni dello schermo, mentre il modello Lite presenterà un pannello da 6,4 pollici.

La variante Pro dovrebbe essere alimentata dal processore Snapdragon 888 mentre si dice che il modello standard includa il SoC Snapdragon 870 appena svelato da Qualcomm. Il modello Pro disporrà di una batteria da 4.500 mAh e del supporto per la ricarica rapida SuperVOOC 2.0 da 65 W e della ricarica wireless VOOC Air da 30 W.

Venendo alle fotocamere, Find X3 Pro avrà una configurazione composta da quattro lenti con una speciale dedicata allo zoom “macroscopico” 25X. Si prevede inoltre che questa includa due sensori Sony IMX766 da 50 MP.

Infine, OPPO Find X3 Lite sarà una versione rinominata di OPPO Reno5 5G e avrà un display piatto; non di meno, Find X3 Neo sarà invece un rebrand del Reno5 Pro+ 5G.

Fonte:Twitter Jon Prosser