Il CEO OnePlus, Pete Lau, conferma che OnePlus 7 Pro avrà un display “rivoluzionario” e il supporto alla tecnologia 5G. Il successore del OnePlus 6 dovrebbe essere annunciato a breve, il prossimo 14 maggio. Nel frattempo, il CEO OnePlus sembra aver rivelato a The Verge alcune caratteristiche chiave dell’imminente OnePlus 7, che non dovrebbe discostarsi molto dal OnePlus 6T dal punto di vista del design, e sull’ammiraglia OnePlus 7 Pro.

OnePlus 7 Pro: le rivelazioni del CEO

Oltre alla data di annuncio, ancora sconosciuta (quello che sembra essere certo è che i due nuovi device di punta di OnePlus dovrebbero essere annunciati insieme), non sono ancora noti neanche i prezzi, possiamo aspettarci tuttavia che le nuove ammiraglie vadano a competere con i flagship Samsung Galaxy S10, Huawei P30 Pro e iPhone XS di Apple, dunque si tratterà di device destinati ad utenti con un buon budget.

Lau conferma che OnePlus 7 Pro sarà caratterizzato dalla connettività 5G e dichiara che questo device stabilirà un punto di riferimento per i display mobili. Pete Lau, riferisce che OnePlus sta spendendo tre volte di più sul suo display quest’anno rispetto ai modelli precedenti. Già in un teaser pubblicato la scorsa settimana, Lau aveva pubblicato un post su Twitter in cui esaltava il fatto che il telefono fosse “Fast and Smoooth“, grazie al display ad alta risoluzione con una frequenza di aggiornamento di 90 Hz.

Attualmente lo standard dell’industria dei display mobile è di 60 Hz, a parte gaming phone come Razer Phone 1 e 2 o Asus ROG Phone, che si sono spinti oltre. OnePlus 7 Pro sarà però il primo telefono mainstream a offrire questa caratteristica. Solo il modello Pro, però, dovrebbe avere questa peculiarità, mentre il OnePlus 7 versione standard avrà display classico.

Questa caratteristica si ripercuoterà inevitabilmente sul prezzo del OnePlus 7 Pro, che sarà sicuramente maggiore di quello previsto ad esempio per il OnePlus 6T (oltre 500 euro), come confermato dallo stesso CEO.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: GSM Arena