OnePlus 7 Pro sarà dotato di un display ad alta risoluzione con una frequenza di aggiornamento di 90 Hz.

OnePlus 7 Pro: display a 90 Hz

OnePlus negli ultimi anni ha lanciato un nuovo dispositivo ogni sei mesi, ma questa strategia cambierà nel 2019 poiché l’azienda sta per introdurre uno smartphone abilitato al 5G insieme al OnePlus 7. Lo stesso OnePlus 7 avrà diverse varianti, tra cui una versione Pro che offrirà un aggiornamento considerevole in merito al display, grazie ad uno schermo Quad HD+ Super AMOLED con l’elevata frequenza di aggiornamento di 90Hz. Il telefono sarà inoltre dotato della connettività USB 3.1, di una batteria da 4000 mAh con carica Warp da 30W, altoparlanti stereo e tre fotocamere sul retro – un sensore primario, un teleobiettivo e un obiettivo grandangolare.

OnePlus ha prodotto pannelli 1080p fin dall’inizio, quindi il passaggio a un display QHD + è un aggiornamento piuttosto significativo: questo dovrebbe consentire al OnePlus 7 Pro di essere uno dei device migliori che Android possa offrire. Un’altra caratteristica degna di nota è – come detto in precedenza – che la frequenza di aggiornamento sarà di 90Hz. Non è la prima volta che vediamo una frequenza di aggiornamento così elevata in uno smartphone Android: il Razer Phone ne è provvisto, ma OnePlus 7 Pro sarà il primo telefono mainstream ad offrire questa funzione.

Ricordiamo che maggior parte dei cellulari ha una frequenza di aggiornamento di 60 Hz, in cui lo schermo si aggiorna 60 volte al secondo, con una frequenza di 90 Hz si sale fino a 90 volte al secondo. Ciò significa interazioni più fluide per le app – dato che lo schermo cambia dinamicamente la frequenza di aggiornamento – e un gameplay migliore. Tuttavia, ci sono pochissimi titoli che supportano 90Hz su Android, ma con OnePlus che si unisce alla banda sicuramente in futuro vedremo più giochi aggiunti alla lista.

Attualmente i rumor indicano il 14 maggio come data di presentazione ufficiale del OnePlus 7 Pro,  quindi manca poco meno di un mese per vedere all’opera il nuovo display.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Androidcentral