Con i modelli iPhone 12 e iPhone 12 Pro, Apple ha introdotto un nuovo caricabatterie MagSafe che si attacca all’anello magnetico nella parte posteriore dei dispositivi, fornendo fino a 15 W di potenza di ricarica. Tuttavia, secondo alcuni test, il picco di 15 W con MagSafe si raggiunge solo se viene utilizzato un adattatore della Mela.

MagSafe: 15 W solo con adattatore Apple

Aaron Zollo – del canale YouTube Zollotech- ha rilevato che il sistema MagSafe (la cui cover compatibile ora è in sconto su Amazon a solo 39 euro) raggiunge la velocità di ricarica massima di 15 W solo se abbinato all’adattatore da 20 W di Apple.

Facendo diverse prove, Zollo ha constatato che il vecchio alimentatore da 18 W di Apple – sostituito dalla versione da 20 W – è in grado di caricare l’iPhone 12 Pro con MagSafe fino a 13 W, mentre l’alimentatore da 96 W e gli adattatori di terze parti che forniscono più di 20 W non sono in grado per superare i 10 W se utilizzato con il caricabatterie MagSafe. Di seguito i risultati dei test di Zollo:

  • Alimentatore Apple da 20 W – 15 W.
  • Alimentatore Apple da 18 W – 13 W.
  • Alimentatore Apple per MacBook Pro da 96 W – 10 W.
  • Anker 30 W PowerPort Atom PD 1 = da 7,5 W a 10 W.
  • Alimentatore Aukey 65W – 8W a 9W
  • Caricabatterie Pixel 4/5: da 7,5 W a 9 W.
  • Caricabatterie Nota 20 Ultra: da 6 W a 7 W.

Dati i risultati, le aziende di terze parti dovranno adottare dei caricabatterie che sfruttano il particolare profilo di potenza di cui Apple si serve per fornire la quantità ottimale di energia.

I test di Zollo hanno anche rivelato che il colosso di Cupertino sta adottando un controllo della temperatura aggressivo: MagSafe riduce significativamente la velocità all’aumentare della temperatura, il che significa che le velocità effettive non sono costanti a 15 W anche quando si utilizza l’adattatore da 20 W o ancora che quando l’iPhone si riscalda, la potenza di ricarica tende a rimanere al di sotto dei 10W.

Fonte:macrumors