La Taiwan Semiconductor Manufacturing Co. avrebbe ricevuto l’ordine da parte di Apple di realizzare il processore A8 per la nuova generazione di iPhone.

La rinuncia ad affidarsi a Samsung non deriverebbe tanto dalla competizione sempre più crescente tra le due realtà e dalle guerre di brevetti tuttora in corso, quanto da limiti prestazionali del processo produttivo di Samsung nella realizzazione del processore.

TMSC sarebbe infatti l’unico produttore in grado di realizzare il processore con un processo a 20nm.

Il rapporto tra Apple e TSMC sarebbe però destinato ad avere vita breve, in quanto sarebbero trapelate informazioni in merito ad un contratto triennale stipulato tra Apple e Samsung per le prossime generazioni di processori, realizzati con processi a 14nm e che frutteranno all’