Google Lens è una delle più dirette espressioni dell’intelligenza artificiale messa a punto dal gigante di Mountain View. Sembra che i prossimi Pixel 3 e Pixel 3 XL avranno la possibilità di attivare Google Lens in tempo reale all’avvio dell’app fotocamera.

L’AI sempre in tasca

Probabilmente, molti utenti utilizzano Google Lens poco più che per gioco ed è abbastanza comprensibile, almeno per il momento, per prendere confidenza con la nuova tecnologia.

In realtà, si tratta di un software in grado riconoscere in tempo reale cosa inquadra la videocamera dello smartphone e non solo.

Dopo l’individuazione del soggetto è possibile procedere alla ricerca sul Web per ottenere maggiori informazioni sullo stesso. Inoltre è possibile riconoscere e trascrivere testi, eseguire traduzioni, ottenere informazioni sui luoghi circostanti.

Insomma, si tratta di una tecnologia potenzialmente utilissima nel quotidiano, che é destinata a diffondersi sempre di più, soprattutto con l’aumento del supporto alle varie lingue offerto da Google.

Google Lens e Pixel 3

La novità di Google Pixel 3 – e probabilmente anche degli altri device della gamma Pixel – riguarderebbe la presunta attivazione automatica di Google Lens all’avvio dell’app fotocamere dallo smartphone.

Dunque, non ci sarà bisogno di utilizzare un’applicazione a parte per poter sfruttare l’intelligenza artificiale di Google. Basterà inquadrare il soggetto o quello che interessa con la camera dello smartphone ed ottenere le informazioni che occorrono.

Certamente, si tratterebbe di una grande comodità in termini di risparmio di tempo, ma non c’è ancora alcuna conferma ufficiale.

Nuovi render

Intanto, sul Web sono trapelati nuovi render stampa dei presunti Google Pixel 3 e Pixel 3 XL. Nessuna grossa sorpresa, niente di particolarmente differente rispetto a quanto visto sino ad oggi.

Ormai è quasi certo: Pixel 3 non avrà alcun notch, al contrario di Pixel 3 XL, che invece ne avrà a bordo uno piuttosto ampio per ospitare la doppia fotocamera principale. I device dovrebbero arrivare anche in nuovi colori, fra i quali un verde pastello molto interessante.