Con l’inizio del 2019, il celebre sito DxOMark stila la classifica per quanto riguarda il reparto fotografico nel settore mobile, pubblicando i grafici che mostrano i punteggi ottenuti da 31 dispositivi.

DxOMark: i migliori camera phone del 2018

I risultati ottenuti sono stati impressionanti: per la prima volta alcuni device hanno superato la barriera dei 100 punti ed è stato anche l’anno degli smartphone multi-camera. Con 109 punti, Huawei P20 Pro con la sua tripla fotocamera si pone come il leader della classifica, seguito da cinque dispositivi multi-camera, tra cui iPhone XS Max di Apple e Samsung Galaxy Note 9.

Con 101 punti, Google Pixel 3 – il successore di Pixel 2 – e l’iPhone XR hanno le migliori fotocamere a obiettivo singolo: questi dispositivi sono in grado di restituire risultati eccellenti nella maggior parte delle situazioni. Resta chiaro che le multi-camera danno i risultati migliori, soprattutto nello zoom e nel bokeh.

I migliori dispositivi nella classifica generale tendono a essere tra i migliori nelle sottocategorie di foto e video.

Emerge che è possibile ottenere prestazioni fotografiche decenti anche non spendendo un patrimonio: modelli di fascia media quali Viva X20 Pro, Smartisan Pro 2S e Zenfone 5 hanno superato positivamente i test. Nel segmento entry-level, come ci si aspetterebbe, i risultati non sono altissimi: device come Reliance Jio LYF Earth 1, Sony Xperia L2 e Samsung Galaxy J2 Pro faticano in condizioni difficili.

Un 2019 multi camera

Il 2018 è certamente stato un anno di trasformazione anche per quello che concerne il comparto fotografico degli smartphone in generale, soprattutto a riguardo di medio e top di gamma: la maggior parte dei device è ormai equipaggiata con più di una fotocamera posteriore ed una anteriore.

L’anno appena iniziato sarà protagonista del lancio di una serie di terminali che marcheranno ancora di più il concetto che più sensori fotografici ci sono uno smartphone e migliori saranno le sue performance come camera phone. Fra i device più attesi ci sono Samsung Galaxy S10+, Huawei P30 Pro ed anche Nokia 9 Pure View che avranno rispettivamente quattro (i primi due) e cinque fotocamere posteriori. Inoltre, quest’anno ci sarà un trionfo di smartphone equipaggiati con un sensore ToF (Time of Flight) in grado di garantire il riconoscimento 3D degli oggetti inquadrati, migliorando di netto l’esperianza di realtà virtuale ed aumentata.

Fonte: DxOMark