Nokia 9 Pure View, potrebbe essere presentato tra un mese. Il top di gamma dell’azienda finlandese – di cui si parla da almeno un anno – dovrebbe essere lanciato ufficialmente nell’ultima settimana di gennaio 2019, ciò significa che la presentazione dell’attesissimo device avverrà lontano dalle kermesse tecnologiche del CES di Las Vegas e del MWC di Barcellona.

Nokia 9 Pure View, l’attesa è quasi finita

La presentazione dello smartphone è fortemente in ritardo, il top di gamma avrebbe dovuto concorrere con quelli ufficializzati quest’anno e non il prossimo. Ad ogni modo, siamo abbastanza sicuri che la sua killer feature – legata al comparto fotografico – potrà far perdonare l’allungamento dei tempi tecnici per mettere a punto il device.

Nokia 9 Pure View sarà infatti dotato di 5 fotocamere posteriori Carl Zeiss, di flash Led e dell’autofocus laser: un totale di 7 fori che caratterizzeranno il posteriore. A queste caratteristiche, si affiancheranno anche il Retake, il Refocus e il Dual Camera Zoom.

Se lo smartphone sarà, come si suppone, presentato a gennaio, il suo debutto il Europa si attende per febbraio. Sul prezzo del top di gamma della casa finlandese non ci sono ancora fonti affidabili, ma non sarà certamente un telefono alla portata di tutti.

Le specifiche note

La scelta dell’azienda di non sfruttare le due fiere di tecnologia è stata molto probabilmente dettata dalla volontà di evitare la concorrenza: un evento a parte, creato per presentare solo il suo telefono, permetterà a Nokia di avere tutti i riflettori puntati sul suo 9 Pure View.

Il device dovrebbe montare il processore Qualcomm Snapdragon 845, assistito da 8GB di RAM ed almeno 64GB o 128GB (espandibili tramite microSD) di storage interno. Per quanto riguarda il display, si parla di un pannello da 5,9″ con risoluzione QHD+ e rapporto d’aspetto di 18:9. Le indiscrezioni segnalano una batteria da 4150 mAh. Il sistema operativo di lancio dovrebbe essere Android Pie 9.0.

Il nuovo top di gamma di casa Nokia andrà ad affiancarsi ai futuri top di gamma di altri competitor, con i quali sarà difficile fronteggiarsi poiché dotati di hardware più recente: ad esempio Galaxy S10 e Huawei P30 Pro. Come anticipato, il suo posto sarebbe dovuto essere fra i flagship del 2018.

Fonte: GSMArena