Google ha iniziato a testare una nuova Dark Mode per la ricerca su Chrome all’interno dei dispositivi mobili. Al momento tale feature è presente solo in Chrome Canary, ma stando ai test effettuati da Android Police, la funzionalità del browser godrà di toni grigi e scuri più adatti alle ore notturno, oltre ad una bizzarra colorazione dell’avatar del proprio account.

Chrome Dark Mode: bisogna attendere

La funzione è stata individuata per la prima volta dagli utenti su 9to5Google; tuttavia soltanto nello scorso fine settimana, è comparsa la spunta per lo switch alla Dark Mode all’interno delle impostazioni dell’app. Sebbene i test riferiscano che l’opzione sia attivabile sia da Chrome Dev che da Canary, dai test di Android Police è emerso che è stabile solo sulla versione Canary di Android. XDA invece, aveva riscontrato tale caratteristica due settimane fa, ma bisognava effettuare, stando alle prove degli sviluppatori del portale americano, una serie di passaggi alternativi aggiungendo all’URL il suffisso “& cs = 1”.

Con quella combinazione alla fine di ogni sito nella barra di ricerca di Google in Chrome per Android, si poteva godere della Web Search con Dark Mode attiva; altresì è emerso che la funzionalità non funge su altri browser.

Per abilitare la funzione al di fuori dell’URL, si dovrà impostare “Mostra pagine di ricerca oscurate su Android” con il flag impostato su “abilitato”, all’interno di Chrome Canary. Dopo il riavvio del browser, tutti i risultati delle ricerche dovrebbero essere visualizzati con la Dark Mode attiva.

Se si modificherà il tema forzando la procedura, si potrebbero avere molte irregolarità e diversi bug; pensiamo all’icona dell’avatar del proprio account che subisce uno strano effetto cromatico, oppure ancora, l’icona del “Suggerimento” si tinge con colori non proprio ottimizzati, difficili da vedere.

Prima del rilascio ufficiale dell’update potrebbe volerci un po’ di tempo; vi invitiamo a non eseguire la procedura, soprattutto se il browser sul quale volete effettuare i test si trova nel vostro dispositivo principale.

Fonte:AndroidPolice