Il cellulare sta diventando sempre di più un apparecchio "all-in-one": lettore multimediale, fotocamera digitale, TV e, grazie a NTT DoCoMo, anche carta di credito. Il produttore giapponese è pronto a lanciare una linea di telefonini che, sfruttando le potenzialità del chip FeliCa (sviluppato da Sony), integrano funzionalità di pagamento elettronico. Con l’ingresso nel capitale di Sumitsumo Mitsui Card Company, NTT diventerà anche il primo operatore a lanciare servizi bancari con il proprio marchio. Secondo gli analisti le nuove funzionalità, unite alla quasi totale penetrazione dei cellulari sul mercato giapponese, daranno nuovo vigore al mercato dei pagamenti elettronici che attualmente incide solo per l’8% sul totale delle transazioni effettuate in Giappone; ogni possessore di telefono con FeliCa chip diventa un potenziale utilizzatore di carta di credito. Anche le caratteristiche di sicurezza sembrano soddisfacenti: è possibile bloccare le funzioni di e-payment sia direttamente dal terminale che a distanza, mentre i dati trasmessi sono cifrati a prova di intercettazione.