In queste ore Apple ha apportato alcune piccole modifiche al suo negozio virtuale App Store, prima fra tutte la sostituzione del tasto “Gratis” con la nuova dicitura “Ottieni” valida per le app e i giochi che non richiedono alcun pagamento per il download o che sono caratterizzati dagli “Acquisti-In-App”.

La modifica riguarda sia l’App Store disponibile per pc e Mac sia la versione mobile per iOS.

Non è stato reso noto il motivo di tale variazione, anche se si ritiene che ciò derivi dal fatto che le applicazioni che prevedono acquisti-in-app non siano realmente gratuite, rendendo dunque la dicitura “Ottieni” più veritiera e meno deviante rispetto al termine "Gratis".

Recentemente, la Commissione Europea aveva richiamato Google ed Apple al fine di rendere le modalità di acquisto delle app sui rispettivi store virtuali più controllate e limpide, e sembra che con queste ultime variazioni l’azienda di Cupertino abbia deciso di venire incontro alle richieste del massimo organo politico europeo.

Già nei mesi scorsi Apple aveva apportato diverse variazioni allo store al fine di informare al meglio i consumatori con diciture più chiare e definite. Ad ogni acquisto-in-app, poi, App Store richiede il re-inserimento della password tramite tastiera o verifica dell’impronta digitale, mentre iOS 8 ha introdotto ulteriori controlli nella fase di acquisto da parte dei minori in modo tale da permettere l’approvazione dei genitori tramite la Condivisione in Famiglia.

App Store