Uno smartphone che sembra un normalissimo telefono, e non il contrario, per una volta tanto. Ecco a voi la prova del Samsung i620.

Introduzione
Continua anche con questo i620 la ricerca di nuova identità di Samsung, che sta abbandonando mese dopo mese la tendenza a invadere il mercato con prodotti simili, per fornire invece l’utente finale di apparecchi capaci di unire charme a funzionalità avanzate.
Avevamo già visto U700 (online prova e video), qui passiamo a scoprire l’i620, un terminale che di primo acchito sembra un telefono cellulare, ma che con un semplice movimento si rivela un ottimo smartphone, almeno nelle premesse.
Design compatto, meccanismo slide phone affidabile, dimensioni contenute e peso inferiore ai 100 grammi, sullo sfondo di una nuova idea di prodotto multi-funzione che strizzi l’occhio ai normali (per costruzione) cellulari.

Samsung sgh i620 18
Samsung sgh i620 18

Samsung sgh i620 17
Samsung sgh i620 17

Confezione
Cartonato Vodafone, che racchiude prima del resto il manuale veloce per l’utente. Per trovare quello completo, sarete costretti (dal gestore ex-Omnitel) a utilizzare il cd rom apposito. Sempre su supporto multimediale troveremo la suite (Active sync in versione 4.5), mentre per il resto la dotazione comprende il caricabatteria, il cavo dati, un auricolare stereo.
Manca una scheda di memoria aggiuntiva, ma in compenso ci sono due batterie: la prima, normale, ci consentirà un utilizzo limitato a una giornata; con quella maggiorata, invece, potremo estendere l’impiego di i620 a due giorni, ma dovremo accettare il compromesso di un maggiore spessore (comunque cosa da nulla, per avere una autonomia finalmente accettabile).
Insieme alla seconda batteria, ci viene fornita una sorta di contenitore tramite il quale potremo ricaricare i nostri accumulatori senza dover passare per forza di cose dal telefono.

Primo contatto
Il sistema operativo di questo nuovo Samsung è la versione 6.0 di Windows Mobile smartphone, un software ormai notissimo a chiunque mastichi un po’ di telefonia mobile. Noi però andiamo con ordine.
Quello che abbiamo a disposizione è uno slide phone di Samsung, brandizzato Vodafone, che opera in sistema duale UMTS-GSM. Quest’ultimo “lavora” a tre diverse frequenze (tribanda), mentre l’UMTS è impreziosito dal protocollo veloce HSDPA, utile soprattutto quando andremo a usare i620 come modem.
La connettività sarebbe davvero completa, ma c’è un imprevisto: ogni scheda tecnica che abbiamo potuto controllare assicura la presenza del wi-fi, ma noi, forse per colpa di Vodafone che ne ha inibito la funzionalità, non siamo riusciti ad attivare il dispositivo.
Detto ciò, ci possiamo rifare facilmente con la presenza del cavo dati, capace di permettere in maniera agevole ogni collegamento wired. A livello wireless, invece, l’assenza della porta a infrarossi sarà resa indolore dalla disponibilità del bluetooth, impeccabile e dotato di protocollo stereo.

Samsung sgh i620 13
Samsung sgh i620 13

Molto buoni i materiali utilizzati per costruire questo modello, che appare molto compatto e costruito in maniera solida. In particolare, il meccanismo di slide non deve sopportare cedimenti strutturali o “giochi” fastidiosi, grazie soprattutto alle plastiche utilizzate da Samsung. Esteticamente, questo i620 è davvero grazioso, e tale realtà è dovuta sicuramente anche alle dimensioni estremamente contenute.
Il nuovo smartphone del produttore coreano, infatti, misura 113 millimetri di altezza per 59 di larghezza, a fronte di uno spessore limitato ad appena 18 millimetri.

Samsung sgh i620 14
Samsung sgh i620 14

La larghezza stranamente sopra la media è facilmente spiegabile: sarà sufficiente aprire il meccanismo dello slide per scoprire la tastiera QWERTY, che richiede sempre un po’ di spazio in più del solito, nonostante Samsung abbia lavorato al meglio per miniaturizzarla.
Anche il peso, di poco sotto i 100 grammi, restituisce tutta la bontà nell’impugnatura di questo terminale, che anche se lucido non sguscerà via dalle mani. Luci e ombre vanno invece attribuite al display: tra i pro, possiamo senz’altro annoverare le dimensioni e l’orientamento orizzontale (320×240 pixel), tra i contri la scarsa risposta in termini di luminosità, quando dovremo fare i conti con la luce diretta (65.000 colori TFT).
La tastiera presenta qualche novità: non sono molti i terminali con QWERTY a scomparsa, ma possiamo sottolineare come in questo caso Samsung abbia cercato di lavorare al meglio per contenere le dimensioni pur volendo dare all’utente finale una pulsantiera completa.
Il problema, per ciò che concerne la QWERTY, è che i tasti sono troppo ravvicinati e poco bombati; in generale, quando si cerca di mettere tanto in così poco spazio, si dovrebbe privilegiare e investire sullo spessore dei pulsanti, e sul loro rilievo.
I620 però è molto contenuto proprio nello spessore (18 millimetri, come dicevamo all’inizio), da qui la presenza di una tastiera un po’ piatta che richiederà l’impiego delle unghie, piuttosto che delle dita.

Samsung sgh i620 02
Samsung sgh i620 02

Molto valida, invece, la Wheel disposta sotto il display, che fungerà da jog dial centrale. Come suggerisce il nome, potremo scorrere le varie funzioni facendo girare la nostra “ruota”, che però sarà anche cliccabile (quattro direzioni, più l’OK centrale).
Intorno alla Wheel, abbiamo anche quattro soft-keys a sfioramento, che si disattiveranno nel corso della conversazione effettuata tramite l’altoparlante integrato. I tasti a sfioramento sono sempre molto soggettivi: noi ci limitiamo a dire che tramite la loro pressione si può accedere a ogni funzione.

Samsung sgh i620 08
Samsung sgh i620 08

Sul dorso destro del telefono, avremo anche a disposizione un ulteriore pulsante di scorciatoia: se premuto brevemente ci darà modo di accedere ai profili, se cliccato a lungo potrà essere associato a una feature particolare. Per il resto, il dorso destro del telefono vede la presenza dello slot per inserire caricabatteria, cavo dati e auricolare, mentre su quello sinistro troveremo le leve per il volume e la slot per le micro SD.
L’accensione sarà disposta sulla sommità dell’apparecchio, mentre nella parte inferiore non avremo a disposizione nulla, eccezion fatta per il microfono.
In prova
Come abbiamo accennato all’inizio, questo è un terminale che design a parte non contiene parecchie novità, almeno per chi conosce già a fondo Windows Mobile.
In particolare, su questo i620 è stata montata la versione 6.0, che sta conoscendo un buon successo a partire dal lancio (sul Mobile Messenger di HP, commercializzato qualche mese fa). Anche per questo Samsung, allora, valgono tutti i buoni discorsi già fatti per la nuova release del sistema operativo di Windows: maggiore facilità nell’accesso a rubrica e funzioni PIM, più intuitività rispetto alle versioni precedenti, che causavano qualche problema di compatibilità, specialmente con chi si avvicinava per la prima volta a uno smartphone e, sopratutto, pieno supporto a mail html e ricerca "tipo T9" non solo sulla rubrica.
Detto ciò, va sottolineata la piena compatibilità del sistema con questo nuovo nato di casa Samsung; è soprattutto la velocità del software a farci sorridere: non ci sono ritardi, delay, anche quando andiamo a sottoporre a stress l’intero apparato.
A proposito: avremo sempre la possibilità di gestire le applicazioni tramite l’apposita voce, facilmente accessibile, e tramite la quale potremo chiudere definitivamente le funzioni rimaste aperte in background (uno dei più grossi limiti di Windows Mobile).

Samsung sgh i620 10
Samsung sgh i620 10

Come in altri casi, anche qui le feature del menù sono organizzate in icone, a griglia. Ci sarà sufficiente cliccare sul tasto Start per accedere alla molteplicità di funzioni inserite su questo Samsung, che darà ottime garanzie anche per ciò che riguarda la parte telefonica.
In particolare, l’audio viaggia su buoni standard soprattutto tramite l’altoparlante integrato, che restituisce una voce molto calda e priva di toni metallici.
Altrettanto, purtroppo, non si può affermare per il vivavoce, che presenterà sì un volume molto alto, al quale però seguire un tono gracchiante della voce dell’interlocutore (vi rimandiamo alla recensione video). In termini di aggancio di rete, invece, nessun appunto da fare a questo i620, che renderà possibili le varie chiamate, fatte anche in condizioni limite.

Samsung sgh i620 11
Samsung sgh i620 11

La messaggistica è come al solito completa, ed è sufficiente un piccolo periodo di apprendistato con la tastiera QWERTY per rendere veloce la composizione di sms, mms ed e-mail. Restando sullo sfondo di internet, possiamo sottolineare la perfezione della componente web fornita da Samsung su questo cellulare.
Nella voce apposita, infatti, troviamo oltre a Internet Explorer anche Opera, che si aggiunge ad altre simpatiche funzioni tipo Google Maps o il pulsante eBay, mediante il quale potremo connetterci direttamente al sito di aste più conosciuto al mondo. Il Wi-Fi bloccato ci ha fatto storcere un po’ il naso, ma la colpa non sembra essere attribuibile al produttore coreano, che comunque ci regala UMTS e HSDPA.
Il rendering delle pagine web è praticamente istantaneo, anche quando ci troviamo di fronte siti molto pesanti. A livello connettività, poi, bluetooth e cavo dati assicurano ogni potenzialità del caso, con collegamenti efficaci verso altri terminali o al nostro computer di casa.
Abbiamo già detto della parte PIM, possiamo estendere il discorso anche alla realtà Office presente sullo smartphone, che però ci consentirà solamente la visualizzazione di documenti, anche in pdf. Per la modifica dovremo acquistare software aggiuntivi.

Samsung sgh i620 05
Samsung sgh i620 05

La parte multimediale è più che sufficiente; può contare sulla fotocamera a 2.0 megapixel, che si aggiunge a quella frontale utile solo per effettuare le videochiamate.
Dicevamo della cam con risoluzione maggiore; si tratta di un dispositivo a risoluzione massima 2.0 megapixel, priva di autofocus e soprattutto di flash. Questo renderà praticamente impossibile scattare immagini in penombra, mentre in condizione di forte luce non correremo alcun rischio.
Il consiglio è sempre lo stesso: conviene che vi dotiate di una scheda di memoria aggiuntiva, capace di completare gli appena 64mb messi a disposizione per l’utente all’interno del terminale.
L’ultima nota di questa prova va rivolta all’autonomia: con la batteria normale avremo modo di portare a termine una giornata; con quella maggiorata, passeremo a due, non dovendo sopportare un grosso compromesso per ciò che riguarda lo spessore della scocca.

Samsung sgh i620 01f
Samsung sgh i620 01f

Samsung sgh i620 02f
Samsung sgh i620 02f

Samsung sgh i620 03f
Samsung sgh i620 03f

Dati tecnici

Accessori
Tipo di sim card supportata Plug in
Supporta dual sim
Batteria
Capacità (mAh) 1200
Tipo di batteria Litio
Ricarica wireless
Memoria
RAM MB
Memoria interna 64 MB
Memoria esterna microSD
Navigazione
GPS
Processore
Chipset
Rete mobile
Reti supportate GPRS,EDGE,UMTS,HSDPA
Schermo
Schermo pieghevole
Sistema operativo
Sistema Operativo Windows Mobile 6.0
Connettività
NFC
HDMI
Infrarossi
WiFi WiFi no
USB
Bluetooth

Foto e video

Camera posteriore
Raw
Risoluzione massima
Stabilizzatore
Zoom
* specifiche per sensore

Sensori

Biometria
Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Riconoscimento iride

Notizie Samsung SGH-i620

Tutte

Immagini Samsung SGH-i620

Tutte