Huawei P30 è uno dei flagship lanciati dal colosso cinese nel 2019: i dettagli su prestazioni, autonomia, fotocamera e prezzi nella nostra recensione.

Huawei P30 è uno degli smartphone top di gamma del 2019 del colosso cinese. Fra i suoi punti di forza, un comparto fotografico che punta tutto sullo zoom lossless 5X ed un’autonomia energetica d’eccezione.

Ecco tutti i dettagli su prezzi, disponibilità e uscita in Italia di Huawei P30 nella nostra recensione completa.

Huawei P30: prezzi e disponibilità

Huawei P30 è stato lanciato ufficialmente il 26 marzo, insieme a P30 Pro. Il device è disponibile in vendita dal 27 marzo 2019. Quanto ai prezzi di vendita, quello ufficiale è di 799€.

Le promozioni per accaparrarsi un P30 sono parecchie: oltre alla possibilità di acquistarlo in bundle con Huawei Watch GT (al prezzo complessivo di 799€) non mancano le chance per approfittare di forti sconti scegliendo un abbonamento con operatore telefonico. TIM ha addirittura offerto, solo per un periodo limitato, 300€ di riduzione sul pezzo di listino per chi ha deciso di comprarlo a rate.

Hardware, software e design

Il design di P30 è molto simile a quello di P30 Pro e non stravolto rispetto a quello di P20, anche se comunque è stato rivisto e migliorato. Vetro per il posteriore (con un discreto trattamento oleofobico), dove alloggia il comparto fotografico costituito da tre sensori. Sul frontale c’è un pannello OLED da 6,1″ con risoluzione Full HD+ e rapporto d’aspetto allungato: i bordi sono praticamente assenti, a beneficio delle dimensioni globali del device, ma è presente un piccolo notch a goccia che ospita la fotocamera anteriore. La visibilità, come il livello di luminosità, è eccellente: non ho riscontrato problemi in nessuna condizione ambientale. Affidabile anche la regolazione automatica del livello di luminosità che, insieme ad una serie di altri parametri, può essere gestita anche dalle impostazioni.

A differenza di P30 Pro, qui sopravvive la capsula auricolare, quindi niente audio trasmesso tramite vibrazioni emesse dallo schermo. Resiste invece il lettore d’impronte digitali alloggiato al di sotto dello schermo: funziona bene, ma l’ho dovuto configurare due volte per aumentarne la precisione.

Nel complesso, più che la particolarità del design ho apprezzato la cura dei dettagli: dalla robustezza della costruzione alla realizzazione dei profili laterali in metallo. Infine, le dimensioni relativamente contenute del device, completano un quadro già decisamente positivo.

Sotto la scocca di Huawei P30 alloggia il potente processore Kirin 980 supportato, nella mia edizione in prova, da 6GB di memoria RAM e 128GB di storage interno espandibili tramite nanoSD (formato proprietario di Huawei). Il sistema operativo è Android Pie 9.1 sotto interfaccia utente EMUI 9.1. Un connubio hardware/software già analizzato su diversi smartphone top di gamma del colosso cinese e che non delude le aspettative nemmeno su P30: fluidità e performance assicurate, sempre che la personalizzazione di Emotion UI sia di vostro gradimento!

Anche la GPU dà soddisfazioni in qualsiasi contesto, dalla fruizione di contenuti video fino alle sessioni di gaming, che non comportano surriscaldamenti di alcun genere.

Autonomia energetica

L’autonomia energetica di Huawei P30 mi ha dato grandi soddisfazioni. Non è scontato che una batteria da meno di 4000 mAh (3650 mAh, per la precisione) riesca a garantire più di una giornata di utilizzo, ma su questo smartphone ci sono riuscita. Durante la settimana, sono riuscita quotidianamente a concludere la mia giornata d’uso stress senza dover ricorrere a forme di risparmio energetico oppure al caricabatterie. Nel weekend invece ho sfiorato i due giorni di utilizzo: l’unica precauzione presa riguardava la risoluzione dello schermo, che ho lasciato su “intelligente”. Questo permette al device di gestire in autonomia la risoluzione dello schermo, abbassandola quando possibile e – di conseguenza – riducendo i consumi energetici.

La ricarica avviene tramite caricatore da parete di tipo Super Charge e serve circa un’ora e mezzo per completare il ciclo. Manca il supporto alla carica senza fili ed ovviamente anche la ricarica inversa.

Foto, video e audio

Huawei P30 è un camera phone, su questo non ho alcun dubbio. Nonostante abbia qualche differenza a livello di scheda tecnica con l’edizione Pro, nell’utilizzo quotidiano questo non rappresenta per me una discriminante assoluta al momento di scegliere quale smartphone comprare.

Sul posteriore ci sono tre sensori fotografici. Il principale, da 40MP ha apertura focale f/1.7 mentre il secondario da 16MP offre scatti grandangolari senza distorsioni (merito di un buon crop dell’immagine). Infine, il sensore da 8MP, l’unico con stabilizzazione ottica, scatta fino a 3X in ottico e 5x in ibrido. Non si tratta di un sistema periscopico.

Manca il sistema 3D di tipo ToF e questo influenza la resa dell’effetto bokeh, che comunque è di ottima qualità. Nel complesso, le foto vengono bene in tutte le situazioni e la modalità Notte non delude. Peccato manchi la stabilizzazione ottica sul sensore principale, avrebbe garantito scatti di qualità ancora superiore.

Il software, ormai conosciutissimo da chiunque utilizzi smartphone Huawei, è decisamente completo, ma in alcune situazioni mostra ancora qualche bug: il più importante l’ho rilevato quando – con scarse condizioni di luminosità – mi sono avventurata nello realizzazione di foto con zoom ottico spinto al massimo oppure con la modalità super macro. Il software interviene pesantemente, cercando probabilmente di stabilizzare l’immagine. Il risultato è uno scatto con colori spenti e – in molti casi – non corrispondenti alla realtà.

I video sono girati con massima risoluzione 4K a 30fps e – a seguire – Full HD a 60fps. Tuttavia, se l’intenzione è godere della stabilizzazione video elettronica offerta dal colosso cinese (AIS) dovrete mantenervi sulla risoluzione Full HD a 30fps: vi garantisco che i contenuti ottenuti sono di buona qualità, anche sfruttando lo zoom in registrazione.

Sul frontale c’è la stessa fotocamera da 32MP presente su P30 Pro. Selfie soddisfacenti e ritratti con un buon sfocato ad una sola condizione: luce ambientale favorevole.

Non capisco come mai l’audio sia mono: la capsula auricolare è presente ed avrebbe potuto agevolmente fare il paio con lo speaker alloggiato in basso garantendo così qualità stereo. Ad ogni modo, il volume è alto e chiaro, anche se è una magra consolazione. Ah, c’è il jack audio da 3,5 millimetri!

Giudizio finale

Huawei P30, in definitiva, mi è piaciuto molto. Riesce a coniugare dimensioni accettabili (nonostante un ampio pannello da 6,1″) a prestazioni da top di gamma, buon comparto fotografico ed autonomia energetica soddisfacente. Inoltre, nonostante il prezzo di listino di 799€, la quantità di offerte disponibili consentono di risparmiare fino a 300€ sull’acquisto.

Il consiglio, una volta deciso che questo è il top di gamma che fa per voi, è quello di  controllare tutte le offerte disponibili prima di comprarlo, potreste concludere un affare decisamente interessante!

Dati tecnici

Accessori
Tipo di sim card supportata 2 nano-SIM
Supporta On the GO per le periferiche USB
Tipologia dual sim dual stand-by
Supporta e-sim
Supporta dual sim
Batteria
Capacità (mAh) 3650
Tipo di batteria Li-ion
Ricarica rapida
Ricarica wireless
Memoria
RAM 6 GB
Memoria interna 128 GB
Memoria esterna
Navigazione
GPS
Sistemi GPS supportati Glonass,Galileo,Beidou,A-GPS
Processore
Clock 2.6 GHz
Chipset Huawei Kirin 980 (8 core)
Processore 2xCortex-A76 (2.6GHz) + 2xCortex-A76 (1.9GHz) + 4xCortex-A55 (1.8GHz)
Rete mobile
Reti supportate EDGE,UMTS,HSDPA,HSUPA,GPRS,LTE
LTE (categoria) 16
Scheda grafica
Nome modello e produttore Mali-G76 MP10
Schermo
Rapporto d'aspetto 19,5:9
Schermo pieghevole
Tipo di pannello OLED
Diagonale 6,1"
Risoluzione 2340x1080
Sistema operativo
Interfaccia utente EMUI
Sistema Operativo Android (Pie)
Connettività
NFC
HDMI
Infrarossi
Funzioni Bluetooth LE/EDR/A2DP
WiFi WiFi 5
USB Type-C v3.1
Bluetooth v5.0

Foto e video

Camera frontale
Numero sensori 1
Risoluzione massima
1 32Mpx
Massima risoluzione video 1080p
* specifiche per sensore
Camera posteriore
Numero sensori 3
Raw
Grandangolo
2 1
Risoluzione massima
1 40Mpx 2 16Mpx 3 5Mpx
Messa a fuoco PDAF
Stabilizzatore
1 AIS 3 OIS
Apertura focale (f)
1 1.8 2 2.2 3 2.4
Zoom
1 Digitale 3 Ibrido(5x)
* specifiche per sensore

Multimedia

Audio
DTS
aptX - presenza della tecnologia qualcomm per il BT wireless low latency
Dolby Atmos
Hi-Res Audio
Audio Stereo
Low Latency Audio
DAC Audio dedicato

Sensori

Biometria
Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Sensore impronta sotto il display
Riconoscimento iride
Fisici
Bussola
Barometro
Giroscopio
Accelerometro
Prossimità/Luminosità

Notizie Huawei P30

Tutte

Immagini Huawei P30

Tutte