Sony ha appena tolto i veli sui nuovi televisori Bravia XR 4K e 8K. Oltre alle eccellenti features tecniche e software presenti a bordo, la compagnia nipponica ha dichiarato che questi verranno dotati anche di Google TV al loro interno. Inoltre, sembra che abbiano un nuovo chip XR del processore cognitivo che si basa sull’intelligenza artificiale sviluppata dall’azienda.

Sony Bravia XR TV: pronti a stupirvi?

Google TV è l’ultima iterazione del software del colosso di Mountain View, che ha fatto il suo debutto sull’ultimo Chromecast uscito pochi mesi fa. I nuovi televisori Bravia XR di Sony sono tra i primi ad arrivare con l’inedito software al loro interno e segnaliamo che sono stati dotati anche di altre features degne di nota.

Ad ogni modo, la presenza del software di casa Google sembra essere l’aspetto più interessante di questi nuovi prodotti Bravia XR. Di fatto, è praticamente Android TV, ma con una schermata iniziale che aggrega i contenuti consigliati da molti altri servizi di streaming, ma non solo: c’è molto di più in questi nuovi splendidi televisori. Questi, sono disponibili in varianti con pannelli LED 8K, OLED 4K e LED 4K e non mancano tutte le funzionalità che consentono la riproduzione dei contenuti in 4K a 120 fps.

I neonati TV di Sony vantano anche il nuovo Cognitive Processor XR, che secondo la società, è in grado di utilizzare l’intelligenza artificiale per regolare automaticamente elementi come il colore, il contrasto, i dettagli e suono al volo per produrre sempre la migliore esperienza visiva possibile. Tutti questi televisori avranno HDMI 2.1, Variable Refresh Rate (VRR), Auto Low Latency Mode (ALLM) e Enhanced Audio Return Channel (eARC).

Il brand giapponese afferma che i prezzi e la disponibilità saranno annunciati soltanto in un secondo momento, ma sappiate già che questi televisori non saranno economici. Se avete intenzione di godere della nuova Google-Experience relativa alla Google TV, vi consigliamo di acquistare semplicemente il Chromecast di nuova generazione e di dotare la vostra attuale TV dell’apparecchio preposto.

Fonte:Sony Press Centre