Conclusosi il primo trimestre 2014, Samsung Electronics Co. Ltd ha pubblicato i risultati fiscali relativi alla prima parte dell’anno, confermando quanto previsto nell’analisi previsionale pubblicata lo scorso 8 aprile 2014.

Il profitto ha registrato una contrazione in un anno del 3.3%, passando da 8.2 miliardi di dollari del Q1 2013 agli attuali 8.1 miliardi di dollari.

Per quanto riguarda il settore “mobile”, il profitto ha raggiunto la cifra di 6.2 miliardi di dollari, in calo dell’1.2% rispetto allo stesso trimestre del 2013.

La domanda di smartphone e tablet è in contrazione, ma nonostante ciò i risultati operativi della Divisione IT&Mobile Communications sono cresciuti del 18% rispetto al Q4 2013 grazie alle consegne stabili degli smartphone, specie dei modelli Galaxy S4 e Galaxy Note 3.

Sebbene i numeri non siano del tutto positivi, il management di Samsung non perde la fiducia, ritenendo che i prossimi trimestri possano rappresentare la svolta dal punto di vista fiscale e finanziario dell’azienda: “Samsung si attende una ripresa dei profitti a partire dal secondo trimestre, grazie ad un incremento delle vendite di pannelli per display ed elettrodomestici”, ha affermato un portavoce della società.

Un elemento che porterà Samsung a veder crescere il proprio profitto nei prossimi mesi è l’avvento della Coppa del Mondo di calcio, attraverso cui i dispositivi elettronici portatili e le TV registreranno con ogni probabilità un incremento significativo delle vendite. Un ulteriore aspetto su cui Samsung intende investire è la diffusione della tecnologia LTE in Cina, che consentirà all’azienda di rafforzare la propria leadership mediante il soddisfacimento della domanda interna.

Alcuni analisti affermano che, nonostante un possibile miglioramento atteso nei prossimi mesi, Samsung potrebbe chiudere l’anno fiscale 2014 in perdita. Recentemente l’azienda si è concentrata intensamente sul lancio di smartphone di fascia medio-bassa per cercare di massimizzare la propria profittabilità, ma la sempre più serrata competizione con i produttori cinesi ha messo seriamente in pericolo la leadership sin qui mantenuta.

Nel secondo trimestre 2014 si potrà contare sugli effetti dovuti alla vendita del telefono di punta della casa sud coreana, il Samsung Galaxy S5, lanciato lo scorso 11 aprile a livello mondiale. Trattandosi di un prodotto nuovo, i margini di profitto sono elevati, e ciò potrebbe costituire un elemento di vantaggio nei confronti dei concorrenti.

Samsung Galaxy S5
Samsung Galaxy S5