I test di velocità effettuati con il Samsung Galaxy S10 5G sulle reti di ultimissima generazione di Verizon (primo operatore negli Stati Uniti a implementare una rete 5G) sono risultati molto più che soddisfacenti, facendo ben sperare chi sta attendendo che questi network diventino una realtà a tutti gli effetti anche in Europa e, in particolare, in Italia.

La versione del Samsung Galaxy S10 con supporto per il 5G arriverà presto anche da noi, consentendo a tutti di testare da subito la validità delle reti che promettono di essere le più rivoluzionarie di sempre e sulle quali gli operatori stanno investendo parecchie risorse.

Le reti 5G

Le reti 5G, secondo le premesse, dovrebbero essere fino a 20 volte più veloci di quelle 4G, con banda tra 1 Gbps e 10 Gbps e latenze inferiori a 10 millisecondi, contro una velocità di picco tra 150 Mbps e 300 Mbps del 4G-LTE. Per il momento lo standard di connettività wireless è disponibile, negli USA, solo in alcune città come Chicago e Minneapolis. Ed è proprio a Chigago che Julian Chokkattu di Digital Trends ha testato le performance a livello di connessione WiFi del Samsung Galaxy S10 5G, mettendo in luce tutte le potenzialità si di questi network sia dello smartphone.

Galaxy S10 5G, i test di velocità

Nel resoconto viene fatto il confronto con un precedente test dello stesso tipo effettuato sul Motorola Moto Z3 dotato di mod 5G quando Verizon ha lanciato la sua rete di nuova generazione. In questo caso le velocità di download medie erano state di circa 450 Mbps, secondo l’app Speedtest di Ookla, mentre la velocità di download più elevata era 624 Mbps. Con il Galaxy S10 5G la stessa app ha registrato un picco da 1,35 Gbps.


Ovviamente, non essendo queste reti ancora mature e non essendo il cablaggio uniforme in tutta la città, sono state registrate differenze, anche notevoli, da nodo a nodo, ma il device e la rete 5G si sono comportati ottimamente, non scendendo mai sotto i 550 Mbps (mentre con il Moto Z3 capitava anche di perdere il segnale).

Vengono inoltre segnalate differenze di ricezione del device in base al suo posizionamento: coprendo tutti i lati con le mani, l’S10 ha perso il segnale 5G, evidentemente per via del posizionamento delle antenne all’interno dello smartphone. Non è stato possibile verificare le velocità di upload delle nuove reti poiché Verizon sta ancora utilizzando il framework 4G-LTE per il caricamento dei dati.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Digitaltrends