Samsung Galaxy S10+ è comparso in una presunta foto reale di un prototipo. L’immagine sarebbe trapelata da una fabbrica all’interno della quale ci sarebbero le unità in fase di test.

Samsung Galaxy S10+, il prototipo

I prototipi dei device possono essere indicativi di come saranno le unità finali, ma non sono assolutamente la copia precisa delle stesse. Basta osservare quello che potrebbe essere il prototipo di Samsung Galaxy S10+ per avere subito un esempio concreto. La foto è comparsa su Slashleaks, contenitore virtuale di leak, e comprende solo il frontale del device. L’immagine trapelata, ammesso che sia reale, mostra un terminale decisamente grezzo, che assomiglia però a come dovrebbe essere il prossimo flagship di Samsung.

samsung galaxy s10 prototipo

Nonostante gli angoli spigolosi, il frontale mostra in alto a destra i fori del display che dovrebbero essere dedicati alle camere anteriori del device. Una peculiarità che dovrebbe essere presente solo sulla versione Plus della linea di top di gamma che sarà ufficializzata il prossimo anno. Sul display si vede una schermata dedicata proprio ai diversi test che si eseguono per verificare che l’hardware sia stato integrato correttamente. Inutile sottolineare che è molto presto per parlare di software definitivi, è tempo di prove tecniche adesso.

In basso a sinistra si legge “Beyond 2“, che dovrebbe essere proprio il nome in codice di Samsung Galaxy S10+. Chiaramente, questo non conferisce attendibilità assoluta al leak, potrebbe anzi essere il dettaglio più semplice da falsificare. Per quanto l’immagine possa sembrare reale, non ci sarebbe nulla di cui sorprendersi se in questo periodo iniziassero a trapelare leak non veritieri. Del resto, qualche mese fa è successo proprio con un altro top di gamma Samsung all’epoca non ancora ufficiale: Galaxy Note 9.

Ormai manca poco al lancio dei nuovi device: l’intera gamma dovrebbe essere ufficializzata a febbraio del prossimo anno, durante il MWC, mentre qualche mese dopo dovrebbe arrivare l’esclusiva edizione abilitata alla connettività 5G.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: SlahLeaks