In questi giorni Samsung ha pubblicato diversi teaser volti a stuzzicare la curiosità degli appassionati su quelle che saranno le caratteristiche peculiari dei suoi prossimi Galaxy Note 10, la cui presentazione internazionale è attesa per il 7 agosto, in occasione del Samsung Galaxy Unpacked di New York. Il produttore sudcoreano ha puntato tutta l’attenzione sulla produttività raddoppiata della sua imminente ammiraglia e sulla sua capacità di sfruttare l’S Pen, lasciando in secondo piano i dettagli sul design.

Samsung Galaxy Note 10: design

Ora finalmente sono trapelate in rete alcune immagini render di stampa che svelano alcuni dettagli interessanti di quello che sarà l’aspetto dei nuovi Samsung Galaxy Note 10 e 10+. I render di stampa ufficiali mostrano due versioni di colore: nero e argento con finitura sfumata sul retro, che ricorda in qualche modo il gradiente del Huawei P30 Pro. La versione argento è abbinata a una S Pen blu.

Tra i rumors confermati dalle nuove immagini, pubblicate su Twitter da Ishan Agarwal, la presenza di una singola fotocamera frontale con il foro centrale del display, le cornici più piccole del Galaxy Note 9 e la nuova disposizione dei sensori posteriori, allineati verticalmente, invece che orizzontalmente come la precedente ammiraglia Samsung. Rimanendo sul retro del device troviamo la tripla fotocamera posteriore sul Note 10. Il Note 10+ ha in aggiunta anche un sensore ToF. Nessuno dei due modelli ha un sensore di frequenza cardiaca sul retro, come ipotizzavano alcuni rumors.

Il display dovrebbe essere da 6,3 pollici per il Note 10 e di 6,7 pollici per il Note 10+. Entrambi dovrebbero avere anche una versione 5G.

Ancora in dubbio la presenza, o meno, del jack per cuffie da 3,5 mm, che queste immagini non confermano né negano. Secondo alcune anticipazioni lo troveremo sui nuovi Galaxy Note, altre invece sostengono la sua assenza. Altro probabile grande assente è il pulsante Bixby, il tasto di accensione solitamente presente sul lato destro non sembra esserci più, mentre il lato sinistro ospita i pulsanti del volume come al solito. Sotto di essi c’è un altro elemento che solitamente era il pulsante Bixby, ma nelle nuove ammiraglie potrebbe essere invece il pulsante di accensione.

L’assenza di uno scanner d’impronte digitali sul retro sembra confermare la sua presenza sotto il display, al pari dei Samsung Galaxy S10 e S10 Plus. I prezzi dovrebbero partire da 2.000 euro.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Twitter