Samsung ha appena lanciato il nuovo chip Secure Element S3FV9RR per proteggere ulteriormente i dati privati ​​e sensibili presenti sui dispositivi mobili. Il chip di sicurezza dispone anche della certificazione Common Criteria Evaluation Assurance Level (CC EAL) 6+, che rappresenta il livello più alto per uno smartphone.

Chip S3FV9RR: dettagli

Non c’è che dire, il nuovo chip Secure Element S3FV9RR di Samsung dovrebbe finalmente offrire un grado di sicurezza altissimo per i top di gamma. Secondo quanto affermato dal colosso sudcoreano, S3FV9RR sarà in grado di difendere i dispositivi in fasi importanti come i pagamenti da mobile, oltre a salvaguardare lo storage di dati sensibili.

Con la nuova soluzione autonoma di elementi di sicurezza (S3FV9RR), Samsung sta costruendo un potente meccanismo per salvaguardare le informazioni private sui dispositivi mobili.

Il chip, inoltre, si avvale della certificazione Common Criteria Evaluation Assurance Level (CC EAL) 6+, che rappresenta il livello più alto per uno smartphone.

La nuova soluzione di sicurezza di Samsung segue la soluzione di prima generazione (S3K250AF) annunciata a febbraio. All’avanguardia, il chip S3FV9RR offre livelli di garanzia più elevati rispetto al CC EAL 5+ del suo predecessore; si avvale dell’elemento di sicurezza hardware certificato CC EAL 6+. Il CC EAL 6+ è utilizzato in applicazioni che richiedono i più severi requisiti di sicurezza sul mercato come smartphone di punta, passaporti elettronici e portafogli hardware per criptovaluta.

La nuova soluzione di Samsung dovrebbe essere disponibile entro il terzo trimestre di quest’anno e, a quanto detto dalla società, sarà in grado di funzionare indipendentemente dalle prestazioni di sicurezza del processore principale del dispositivo. Il chip S3FV9RR sarebbe in grado anche di soddisfare i requisiti del modulo di sicurezza hardware per le operazioni crittografiche delineate da una prossima versione del sistema operativo mobile di Android.

Fonte:Samsung