Il nuovo Redmi Note 10 sarà il primo smartphone della serie a supportare la connessione ultra-veloce 5G, sia con le reti SA che NSA; da poche ore inoltre, il device è stato avvistato presso l’ente per la certificazione TENAA, quindi è possibile una presentazione ufficiale nei prossimi giorni. Non solo specifiche tecniche tuttavia; dal portale conosciamo anche il design del futuro dispositivo della gamma e, sì, la somiglianza nella back cover con il famoso Mate 20 Pro di Huawei (così come con il precedente modello, il Redmi Note 9) l’abbiamo notata anche noi.

Redmi Note 10 5G: specifiche tecniche trapelate

Sebbene Redmi Note 10 5G possa somigliare molto anche al precedessore, troviamo un grande cambiamento sul modulo fotografico posteriore e sul design della selfiecamera. Di fatto, invece che design con un foro sul display, la fotocamera anteriore (che vanterebbe una risoluzione da 16 Megapixel) dello smartphone dovrebbe essere incastonata all’interno di una tacca a goccia (gotch). Sul comparto principale invece, saranno presenti “soltanto” tre lenti, anziché quattro, in abbinata ad un flash LED.

Il chipset che troveremo a bordo probabilmente sarà il Dimensity 820 di MediaTek, CPU che vedrà l’uscita nel corso della prossima settimana dall’azienda cinese. Considerando che i vecchi modelli della gamma godevano di chipset Helio G85 e Snapdragon 720, questo potrebbe rivelarsi un importante upgrade per un device di fascia medio-bassa. Fra le altre specifiche tecniche rivelate dall’elenco sul portale di certificazione cinese TENAA, notiamo che il device sarà dotato di un display OLED FullHD da 6,57 pollici (1080 x 2400 pixel) con aspect ratio 20:9.

Lo smartphone arriverà in commercio con una fotocamera principale da 48 Megapixel; le altre due lenti dovrebbero essere una ultra-wide e una macro, anche se non abbiamo l’ufficialità a riguardo. La capacità della batteria risulterebbe da 4420 mAh (decisamente minore rispetto al modello precedente che vantava un amperaggio da 5020 mAh) con supporto alla ricarica rapida da 22,5 W. 

Non ci resta che attendere maggiori informazioni che dovrebbero arrivare già nel corso della prossima settimana con l’annuncio del nuovo SoC MediaTek; restate sintonizzati.

Fonte:91mobiles