In questo articolo vogliamo mostrarvi una serie di smartphone bellissimi ed originali che, purtroppo, non vedrete mai. Il motivo? Molto semplice: sono stati cancellati durante il loro sviluppo dalle case madri e quindi, non sono riusciti a vedere mai la luce del giorno. Peccato, perché alcuni di essi erano davvero originali.

Smartphone fantastici e dove (non) trovarli

D’altronde, si sa: per ogni grande smartphone rilasciato al pubblico, ce ne sono diversi che non escono mai dallo stato prototipale. Tuttavia, ci sono molti gadget che si sono avvicinati ad un debutto su scala mondiale. Ecco alcuni dei modelli più interessati che, però, non hanno mai avuto una distribuzione in commercio.

Essential Phone 2 e Gem

Essential ha rilasciato solo uno smartphone denominato “Essential Phone” prima che chiudesse i battenti. Era un telefono assolutamente incompleto e non utilizzabile, con un’esperienza deludente su tutti i fronti. Disponeva comunque di un ottimo hardware, di un flusso costante di aggiornamenti software e ha reso “mainstream” la tacca nei display.

La società aveva almeno due telefoni in cantiere prima della chiusura: il designer Kevin Hoffman aveva realizzato dei modelli funzionanti di telefoni innovativi ed originali. Stiamo parlando della seconda iterazione dell’Essential Phone e del Gem, un prodotto dal design allungato, uno schermo alto simile ad un telecomando per smart TV.

Google Project Ara

Uno degli smartphone cancellati più importanti di sempre è stato il Project Ara di Google, ossia il primo device modulare, aventi componenti hardware sostituibili nel tempo. Nel 2013, BigG ipotizzava un mondo in cui i telefoni del futuro si sarebbero potuti rimodellare in base alle proprie esigenze e priorità.

Sfortunatamente, da Mountain View hanno annullato questo progetto di smartphone nel 2016 a causa del desiderio dell’azienda di “snellire” i suoi sforzi sull’hardware.

HTC Pixel 2 XL

Google Pixel 2 e Pixel 2 XL sono stati realizzati rispettivamente da HTC e LG nel 2017. Successivamente, è emerso che HTC avrebbe dovuto realizzare entrambi i telefoni. Di fatto, la partnership non era stata rinnovata e diversi rumor dell’epoca prevedevano il rilascio di un Pixel 2 XL costruito dal produttore taiwanese. Questo dispositivo non ha mai visto la luce ma è stato riprogettato per essere venduto come HTC U11 Plus.

Tuttavia, un prototipo di Pixel 2 XL è apparso su YouTube il mese scorso e lo possiamo vedere nel video riportato di seguito. Ad ogni modo, considerato che era una semplice bozza, possiamo notare le cornici esagerate che, con tutta onestà, non rappresentavano certo il design finale del prodotto, forse fin troppo vecchio pure per l’epoca.

Microsoft Lumia McLaren

Nel 2014 c’erano tre sistemi operativi sul mercato: Windows Mobile supportato dai Nokia, Android con Samsung, HTC, LG, OnePlus e pochi altri brand e iOS con iPhone. Windows Phone era la terza piattaforma al mondo ed era alquanto apprezzata. I Lumia di fascia alta – così come i modelli entry-level – godevano di buone recensioni positive da parte dell’utenza.

In quegli anni, si ipotizzava l’arrivo di una ammiraglia Lumia speciale avente il nome in codice McLaren che, però, non ha mai visto la luce. Il progetto è stato purtroppo cancellato ed è stato un peccato perché era dotato, incredibilmente, di una funzionalità simile al 3D touch rivoluzionaria e mai più ripresa dal brand.

Samsung Project Valley

Alcuni appassionati di smartphone ricorderanno sicuramente lo ZTE Axon M a doppio schermo, lanciato nel 2017. Il dispositivo permetteva di aprire lo schermo posteriore in un modo del tutto simile al dual screen Surface Duo attuale. Anche Samsung stava lavorando ad un terminale simile, pubblicizzato sotto il nome di “Project Valley”. Purtroppo, alla fine, anch’esso è stato “fatto fuori” in corso d’opera.

Sony Ericsson Xperia Play 2

Sony Ericsson ha lanciato l’Xperia Play nel 2011 ed è ancora oggi considerato un ottimo esempio di smartphone da gioco. Attenzione: non era certo una bestia per le specifiche, ma la sua caratteristica distintiva era il gamepad scorrevole con due trackpad analogici, il familiare D-pad e la disposizione dei pulsanti simile a quella vista sui DualShock del produttore.

Sfortunatamente, Sony Ericsson non ha mai rilasciato un modello successivo, ma si appena scoperto che un Xperia Play 2 era in lavorazione presso l’azienda prima di venir cancellato brutalmente. Che peccato.

Xiaomi Mi Mix Alpha

Il Mi Mix Alpha è uno degli smartphone più belli ed incredibili di sempre: è stato svelato nel 2019 ed ha lasciato tutto il mondo di stucco. Ancora oggi non c’è un device al mondo simile a lui. Parliamo di un gadget “tutto schermo”, con una sola scritta sulla parte “posteriore”, comprendente il modulo fotografico. Al suo interno, questo vantava specifiche al top: processore Snapdragon 865 Plus, 512 GB di storage, fast charge da 40W e batteria da 4050 mAh. Sfortunatamente, il CEO Lei Jun ha confermato nel 2020 di aver abbandonato i piani di produzione in serie del dispositivo a causa delle complessità e dei costi (elevatissimi) di produzione.

Questi sono solo alcuni dei telefoni che non sono mai stati commercializzati; c’è da dire che alcuni di questi sono veramente incredibili. A voi quale piace di più?

Fonte:Android Authority