Secondo quanto emerge online in queste ore, il nuovo chipset premium di casa Qualcomm, lo  Snapdragon 865+, verrà lanciato nel prossimo mese di luglio e alimenterà la maggior parte dei flagship in arrivo nella seconda metà dell’anno, come Asus ROG Phone 3, OnePlus 8T Pro e molti altri ancora. Tuttavia, si tratta di meri rumor, pertanto prendere la suddetta news con le dovute cautele.

Snapdragon 865+: il SoC della discordia

Secondo il report emerso in queste ore su Weibo dal noto tipster Ice Universe, la variante aggiornata della CPU soprannominata SD 865+, potrebbe venir lanciata nel mese di luglio 2020, proprio come avvenne lo scorso anno con la variante Plus dello Snapdragon 855. Il primo device dello scorso anno a montare il chipset fu Asus ROG Phone II. 

Venendo alle caratteristiche del SoC, è stato riferito che l’SD 865+ godrebbe di una velocità di ben 3,09 GHz; rispetto ai 2,85 GHz dell’attuale SD 865 si tratterebbe di un bel balzo in avanti.

Secondo AnTuTu invece, l’unità mostra un punteggio totale di 646.310 punti, il ché include un punteggio CPU di 183.149, un punteggio GPU di 247.932, uno MEM di 111.239 e uno UX di 103.990 punti.

Di recente, tra le specifiche tecniche del Samsung Galaxy Z Flip 5G da poco trapelate online, abbiamo scoperto che il dispositivo verrà alimentato dall’unità SD 865 Plus. Lo smartphone dovrebbe essere lanciato fra un paio di mesi, insieme alla serie Galaxy Note 20 e al pieghevole Galaxy Fold 2.

Su questo processore ci sono così tante voci contrastanti: chi affermava che non sarebbe mai arrivato, chi invece vociferava un lancio nel terzo trimestre del 2020, chi era certo che Qualcomm non l’avrebbe prodotto per concentrarsi su un rilascio anticipato dello Snapdragon 875. Insomma, un gran calderone di informazioni tutte diverse fra loro. Non resta che attendere qualche settimana per saperne di più.

Fonte:Gizmochina