Con la sempre maggiore diffusione di smartphone dotati di display OLED e AMOLED, la dark mode è una delle funzionalità più richieste dagli utenti ed i produttori di sistemi operativi e App stanno lavorando per andare loro incontro e offrire la possibilità di attivare la modalità oscura su tutti i device. Dopo Facebook, WhatsApp, Twitter, Android QMIUI 10, anche POCO Launcher, il launcher di Pocophone F1 veloce e leggero progettato appositamente per i telefoni Android preinstallato su Xiaomi Pocophone F1, si aggiorna e porta la dark mode su tutti i dispositivi con sistema operativo Android.

 POCO Launcher: come attivare la dark mode

Per aggiornare il proprio POCO Launcher basta andare su Play Store o su APK Mirror e scaricare l’update. Il nuovo tema oscuro sarà poi attivabile accedendo al menu impostazioni del launcher che compare toccando e tenendo premuto uno spazio vuoto sul proprio homescreen. Una volta selezionata l’icona delle impostazioni, bisogna andare su “Altro” e quindi scegliere il menu “Sfondi” (o “Backgrounds”). Qui sarà possibile scegliere il tema scuro o chiaro. Lo stesso menu consente inoltre di impostare lo sfondo trasparente per il drawer delle app. Se non si impostata la trasparenza, la modalità oscura farà acquisire al drawer delle app uno sfondo completamente nero, consentendo così un maggiore risparmio energetico ai device dotati di display OLED e AMOLED.

Altre novità POCO Launcher

Oltre alla modalità oscura, l’ultimo aggiornamento di POCO Launcher include anche alcuni altri extra, quali:

  • risolve il bug del pacchetto di icone con uno sfondo bianco;
  • rende possibile aggiungere App personalizzate alle scorciatoie di Vault;
  • rende disponibile su tutti i modelli compatibili la funzionalità che con un doppio tocco sullo schermo blocca il device;
  • le icone sono diventate più nitide e più carine;
  • corregge gli errori che rallentavano l’interfaccia utente, rendendo il device più reattivo;
  • risolve molti altri bug minori.
Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum