Via i cellulari dalle scuole del Veneto.
Secondo un dirigente dell’ufficio scolastico regionale, oltre a risultare fonte di distrazione ed intralcio al regolare svolgimento delle lezioni, i cellulari con fotocamera possono promuovere atti di bullismo.
Nelle ultime settimane si sono moltiplicati infatti i video di violenze e sevizie girati con il telefonino.

Questo fenomeno è ben noto anche all’estero, dove l’happy slapping’ (letteralmente ‘schiaffeggiamento felice’) è diventato un serio problema nelle scuole.

In nessun caso si vuole demonizzare il cellulare ma si pensa che inibendone l’utilizzo a scuola, diminuisca il numero di chi si dedica ad atti di bullismo solamente per realizzare video da pubblicare online.