Dopo aver dolorosamente ammesso che il display
del proprio palmare m130
non era in realtà a 65 mila colori come pubblicizzato, bensì a 58 mila combinazioni
di colori, in pratica non oltre 4096 colori in contemporanea, l’azienda di Santa
Clara aveva assicurato che avrebbe risarcito i possessori di m130 che si ritenevano
defraudati. Adesso la casa americana ha reso noto i termini del risarcimento,
mandando una mail a tutti i possessori di m130 regolarmente registrati sul sito
Internet di Palm.

Due le diverse modalità di risarcimento. Si potranno
riavere indietro i soldi pagati per l’acquisto del palmare oppure avere in maniera
gratuita il gioco strategico Sim City di Atelier
Software
, del valore sul mercato di circa 30 Euro. Sim City è disponibile
per il download in quasi tutti i paesi del mondo, ma dove fosse impossibile,
Palm si impegna a regalare una applicazione a colori del medesimo valore. Nonostante
il gran parlare e la pubblicità negativa che Palm ha avuto da questa storia,
pare che i possessori di m130 non siano stati molto ricettivi, visto che la
stessa Palm ha anche dichiarato di aver ricevuto solamente otto telefonate di
possessori di m130 che chiedevano notizie sul risarcimento. Ad ogni modo adesso
tutti potranno usufruirne, a patto, ovviamente, di essere degli utenti registrati
sul sito di Palm.